Rifugiati MARTIRI TAKFIRI disperazione ONU


certo, sunniti riusciranno a sterminare tutti gli sciiti, PERCHé SCIITI NON HANNO UNA STRATEGIA ED UNA STRUTTURA TERRORISTICA DI GENOCIDIO DEGLI INFEDELI! MA, ENTRAMBI SONO INCOMPATIBILI CON IL MONDO CIVILIZZATO: E NOI NON ABBIAMO NESSUNA SPERANZA DI POTER SOPRAVVIVERE A TUTTO QUESTO, NOI DOBBIAMO ABOLIRE L'ISLAM SU SCALA MONDIALE: E DOBBIAMO RADERE A ZERO TUTTA LA LEGA ARABA!
1. Siria Homs , 46 numero morti ad Homs per due autobomba: Altre 150 persone sono rimaste ferite secondo quanto riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani citato dalla tv al Jazira nel suo sito online.
2. Siria Damasco: 30 morti in una serie di attentati terroristici, 21.02.2016. Nel quartiere sciita nel sud di Damasco si sono verificate una serie di esplosioni. Secondo una fonte della milizia del popolo siriano, almeno tre sono state provocate da kamikaze: http://it.sputniknews.com/mondo/20160221/2144887/damasco-attentati-terroristici.html#ixzz40ovQ4Pou

USA SHARIA ONU, lotta CONTRO: il gruppo terroristico SHARIA Daesh ] voi siete un branco di anime maledette all'inferno, ed io vi ho visto vagare ed urlare tutti insieme come torcie umane!

è soltanto per vergogna che non dicono la età della bambina ( 6 ANNI)! ECCO COME CON I POTERI DEMONIACI SPA FED CIA, possono MANDARE MESSAGGI SUBLIMINALi ipnotici, al SUBCONSCIO DELLE PERSONE, CHE POI, I BAMBINI PICCOLI SONO TOTALMENTE LE VITTIME di tutta questa malvagità, ... MA PROPRIO QUESTA TESTIMONIANZA DIMOSTRA COME è DEL TUTTO INUTILE ANDARE A VOTARE: NEL NUOVO ORDINE MONDIALE, torre di babilonia, piramide massonica MONOCULO DI LUCIFERO GENDER: usurai farisei crimine costituzionale di signoraggio bancario. QUESTI MASSONI CHE SONO I PIù GRANDI SPECIALISTI DI INGEGNERIA SOCIALE DELLA STORIA? LORO POSSONO FARTI FARE QUALSIASI COSA, E POSSO FARTI ACCETTARE COME BUONA E GIUSTA ANCHE LA GUERRA MONDIALE CONTRO, la verità e la onestà della RUSSIA ADESSO! L'addio di Barack Obama alla Casa Bianca sarà un dispiacere probabilmente per molti americani e non. Ma una bimba afroamericana dell'Alabama è letteralmente scoppiata a piangere dopo aver saputo la notizia dalla nonna che ha poi postato il video sul Facebook. Il filmato è stato cliccato 1,5 milioni di volte e ha ottenuto anche la risposta di presidente in persona. Nel video, la nonna della bimba, Caprina D. Harris, dice alla nipote: "Racconta a tutti perché stai piangendo". E la bimba, in lacrime, le risponde: "Perché Barack Obama se ne va". "Può essere eletto solo per due mandati, il suo tempo è scaduto", le spiega la nonna che poi aggiunge: "Dobbiamo votare per un nuovo presidente ora". "No, no, no, non sono pronta per uno nuovo", continua disperata la bimba. A quel punto la nonna, per cercare di calmarla, le dice che scriveranno una lettera a Obama. Il presidente le ha poi lasciato un messaggio su Facebook.



sunniti riusciranno a sterminare tutti gli sciiti, perché, ipocritamente, loro fanno fare il lavoro sporco del genocidio, alla loro galassia jihadista, ecco perché, uccidere in percentuale controllata i terroristi, non porta le organizzazioni terroristiche stesse, a estinguersi! quindi, SENZA L'INTERVENTO DELLA RUSSIA? NESSUNA MINORANZA SAREBBE SOPRAVVISUTA O AVREBBE PIù POTUTO ATTECCHIRE sia IN SIRA, che in IRAQ, E da questa PROSPETTIVA cioè, di ISIS SHARIA e la galassia dei jihadisti SUNNITI? ISRAELE NON potrebbe AVERE UN FUTURO: se non accettare ogni ricatto dalla Turchia e Arabia SAUDITA! Quindi Israele deve alla Russia e non agli USA i veri motivi della sua sopravvivenza!

sunniti riusciranno a sterminare tutti gli sciiti, perché, gli sciiti non gestiscono una galassia jihadista: DI TERRORISTI mondiale! SCIITI sono dei nazisti, assai più umanistici: anche se, anche hanno hanno la pena di morte per apostasia e blasfemia, tuttavia hanno una base giuridica statalizzata, mentre, al contrario, chiunque sgozza un qualsiasi infedele innocente, nella cultura sunnita diventa un eroe ed un martire! quindi, anche COME TURISTI è POSSIBILE ANDARE IN IRAN, MA OGGI, COME OGGI, NESSUN TURISTA OPPURE OCCIDENTALE A MOTICO DI ERDOGAN E SALMAN IDEOLOGIA SALAFITI, PUò PENSARE DI NON ESSERE UCCISO IN TUTTA LA LEGA ARABA, CON ESTREMA FACILITà!

paradossalmente la efferatezza criminale della galassia jihadista, e la calcolata IPOCRITA: opposizione (complicità ) contro di essa, crea una patina di legalità, a quell'incompatibile, nazismo criminale che rappresenta tutta la sharia LEGA ARABA nel suo insieme! MA LA SHARIA rimane, INCOMPATIBILE CON IL FUTURO VITALE DEI POPOLI, PERCHé, se IL METODO PUò CAMBIARE TRA TERRORISMO jihadista, E GOVERNI islamici LEGA ARABA, MA LA SHARIA ATTESTA CHE UNICA PUò ESSERNE LA FINALITà: della sharia, cioè, fare il GENOCIDIO NAZISTA DI TUTTO IL GENERE UMANO.
=================
MATTEO RENZI PUò ESSERE SOLTANTO UN CIRLATANO, 1. POICHé LUI DICE DI TROVARE IL LAVORO, MA, AL SUD ABBIAMO IL 50% DI DISOCCUPAZIONE, 2. NEGA IL REDDITO DI CITTADINANZA, MENTRE, IL GRANDE SCIENZATO GIACINTO AURITI DICE CHE LO STATO DEVE PREMIARE IL CITTADINO CON IL REDDITO DI CITTADINANZA PER IL FATTO STESSO DI ESSERE VIVO! 3. quindi, poiché, noi PAGHIAMO, come schiavi, IL NOSTRO DENARO per il 270% DEL SUO VALORE, e subiamo un PRELIEVO FISCALE DEL 70%, per questo denaro? POI, MATTEO RENZI E QUELLI COME LUI, nella massoneria? loro POSSONO ESSERE SOLTANTO FUCILATI PER ALTO TRADIMENTO! «Con usura nessuno ha una solida casa, di pietra squadrata e liscia, per istoriarne la facciata. Carogne crapulano, ospiti d’usura. » Canto XLV di Ezra Pound pone cinque domande alle quali solo il Prof. Auriti risponde infallibilmente su: moneta, credito, usurocrazia “Non bene pro toto libertas venditur auro”.. se non uccidi FMI Spa, lui ucciderà te

nella LEGA ARABA dei salafiti Wahhabiti, prevale l'istinto di uccidere la RUSSIA perché sono i cristiani! ED OVVIAMENTE AI FARISEI MASSONI SATANISTI ANGLO-AMERICANI SPA FED, NWO CIA NATO, QUESTO PROGETTO PIACE! ANCHE PER QUESTO, IL DELITTO ISLAMICO TURCO DI INVADERE SIRIA ED IRAQ SI DEVE COMPIERE!
NON VI ILLUDETE DIETRO LA TURCHIA C'è TUTTO IL POTENZIALE MILITARE DELLA LEGA ARABA, SE TURCHIA INVADE SIRIA E IRAQ E MINACCIA GRECIA, IN QUALCHE MODO, ANCHE ISRAELE è COSTRETTO AD INTERVENIRE! PERCHé ISRAELE NON PUò AVERE LA TURCHIA IN SIRIA!

gloria a JHWH il vivente di Israele in Eterno ] [ VOI PREFERITE DIRE SEMPRE E CANTARE SEMPRE "ALLELUIA"? ok, si lo so, è molto glorioso! ma, io HO SEMPRE DETTO, sin dalla MIA GIOVINEZZA SEMPRE: "SANTO"! .. e qualcuno continuerà a pagare il terribile prezzo che io ho dovuto pagare, fin dalla mia giovinezza, per continuare a dire dopo di me, sempre "Santo!"
===============
il segreto teocratico di israele ] [ COME MINIMO SONO DEGLI IGNORANTI: la laicità è un principio non negoziabile!
tutto il delitto dogmatico omicida nazista, che la lega araba sharia è oggi? Israele non è mai stato! Anche quando comandavano i Sacerdoti del TEMPIO? Anche allora Israele è stato un laico!
ABOUT “Eretz Israel” (la Terra d’Israele) e “Medinat Israel” (lo Stato d’Israele) ] non possono essere innocenti, perché tutti sanno che il Regno di ISRAELE non si è mai comportato come la LEGA ARABA si sta comportando, contro, le minoranze religiose! ANZI, anche il forestiero aveva gli stessi diritti giuridici del cittadino israeliano, e che, mai in Israele è stata fatta coercizione di tipo religioso! COME QUESTO SPAURACCHIO DI UN TOTALISMO TEOCRATICO POTREBBE ESSERE SVENTOLATO OGGI?
COME MINIMO SONO DEGLI IGNORANTI: la laicità è un principio non negoziabile!
Noi teocratici sionisti per il regno di ISRAELE, noi non rinunceremo mai alla nostra laicità, ed a nessuno dei diritti umani fondamentali, sanciti da ONU nel 1949!
Cosa ONU di islamico sharia nazismo è diventato oggi? la bestia di Obama bene conosce!
Già nell'Antico Testamento, anche se era una società guidata dai religiosi, pur se scritto nella torà, ma, voi credete, veramente, che venissero messi a morte tutti gli adulteri veramente, ecc..? no, non ci credete!
Se il marito metteva le corna alla moglie, voi pensate che il popolo lo accontentava nel mettere a morte la sua moglie in caso di adulterio di lei? siete degli illusi!
Ecco perché venivano chiamati dei rabbini, in caso di pena di morte, per impedire ingiustizie e abusi! MA, TUTTAVIA noi teocratici, noi non ragioniamo con categorie di tipo religioso dogmatico, perché il pluralismo sociale è la base dei valori umanistici!
DIFATTI LA BIBBIA INVITA COLUI CHE AMA DIO, AD ESSERE VIOLENTO CONTRO SE STESSO, E QUINDI A TRASCENDERSI SPIRITUALMENTE NELLA CONVERSIONE! ED è QUESTA LA BASE FONDAMENTALE cioè la distinzione, TRA LA BIBBIA E GLI ALTRI TESTI SACRI IN GENERE.
LA BIBBIA è UNA VIOLENZA CONTRO SE STESSI, PER REALIZZARE LA PRESENZA E LA SANTITà DI DIO IN SE, MA,
GLI ALTRI TESTI SACRI, TALMUD COMPRESO, in genere per lo più, SONO UNA VIOLENZA da fare CONTRO GLI ALTRI: ecco perché al di fuori della Bibbia i testi religiosi sono esoterici e demoniaci! LA DIFFERENZA TRA JHWH HOLY ED IL DEMONIO ALLAH è UNA DIFFERENZA ABISSALE!
"JHWH NON TEME DI PERDERE CLIENTI!"
==========
Arabia Saudita ABD Abdullah AL Abdul Aziz Saud sharia ] come ABD, come AL, tu sei un abominio di profanazione della santità di Dio, infatti, tu fai uccidere, in tutto il mondo i migliori santi e i migliori profeti di Dio Onnipotente: i martiri cristiani!
LA DIFFERENZA TRA JHWH HOLY ED IL DEMONIO ALLAH è UNA DIFFERENZA ABISSALE!
"JHWH NON TEME DI PERDERE CLIENTI!"
============
Allora, quale è lo specifico di una teocrazia in ISRAELE? Prendere il Decalogo di Mosé, che non a caso oltre ad essere una legge positiva, e rivelata, è anche una LEGGE NATURALE e metterlo al principio della Costituzione! E per non tradire la laicità dello Stato, la parola Dio sarà sinonimo della parola: valore di giustizia ( non fare il male che non vuoi ricevere) e valore di Verità (non mentire).. Poi, a secondo della convenienza, possiamo scegliere la forma di governo che più è conveniente per noi, e la possiamo cambiare a seconda della convenienza in futuro, perché, la autorità risiede nel popolo metafisico o teocratico!
Ecco perché la MORALE o Religione, è per la persona, mentre la ETICA è per lo Stato. Ecco perché la impostazione teocratica dello Stato non può tradire mai la sua laicità!
==========
ISRAELE ] non è che, io non vi voglio bene, no! MA, SE voi RIUSCITE A FARE LE VOSTRE COSE SENZA DI ME, NON è MEGLIO? ma, io dubito che, i musulmani si potranno fidare di un ebreo come Re di ISRAELE, almeno, nella fase di contrattazione e di impostazione delle relazioni di alleanza a livello fondativo! Ma la monarchia non serve alla teocrazia di ISRAELE, no, essa serve alla LEGA ARABA, perché, loro non possono costruire un legame definitivo permanente, con un governo democratico transitorio. Quindi, è importante che chi ha costruito la alleanza, lui stesso la mantenga, per i prossimi 50 anni!
UNIUS REI è NEL CUORE DI GERUSALEMME, CHE è PER LA VITA DEL CUORE DEL MONDO, PERCHé SONO TANTI I PROBLEMI DEL MONDO, CHE HANNO NECESSITà DI UN AFFIDABILE POTERE CENTRALE UNIVERSALE!
==== ======
TURCHIA HA UN ESERCITO PIù NUMEROSO DELLA RUSSIA, ED è MEGLIO ARMATO CON LA TECNOLOGIA USA, ERDOGAN NON PUò TIRARSI INDIETRO DALLA SIRIA e dallo Iraq, che ha dilaniato con scienza e coscienza, per imporre la sua unica etnia di ottomani turcomanni sunniti, dato che il genocidio i suoi islamici ISIS al-Nursa, ecc.. lo hanno già fatto per lui! ERDOGAN NON PUò TIRARSI INDIETRO E RINUNCIARE AL SUO NUOVO IMPERO SULTANATO! LA RUSSIA SI DEVE PREPARARE AL PEGGIO! E I COGLIONI EUROPEI DEVONO FUGGIRE ALLA SVELTA! I giochi pericolosi di Erdogan in Siria, 21.02.2016  La guerra siriana, dove gli interessi di tutti gli attori coinvolti sono diametralmente opposti, continua ed è sempre più calda. La tensione al confine turco siriano potrebbe trasformarsi in una pericolosa escalation e, come ritiene Hollande, c’è il rischio di una guerra fra Turchia e Russia.
[ Russia convoca Consiglio di Sicurezza ONU per piani Turchia su invio truppe in Siria ]
La Turchia, mentre bombarda i curdi, dichiara che interverrà in Siria solo nell'ambito di un'azione collettiva. La Russia, dal canto suo, ha proposto in consiglio di sicurezza ONU una risoluzione per fermare i bombardamenti turchi oltre il confine siriano, ma il testo è stato bloccato dagli Stati Uniti e la Francia. Mosca continuerà ad appoggiare Assad nella guerra ai terroristi, perché, è bene ricordare, il nemico comune di tutti in questo caos è il Daesh.
 [ The Independent: Erdogan, brandendo le armi in Siria, ha rovinato la Turchia ]
La Turchia rappresenta così un fattore fondamentale per la partita geopolitica sullo scacchiere siriano. Ora, rimane da capire chi starà ai giochi pericolosi di Erdogan in Siria.
"Erdogan ha investito in Siria un capitale geopolitico tale che per lui perdere in Siria è fuori discussione", ritiene Daniele Santoro, esperto di Turchia, collaboratore della rivista Limes, raggiunto di  Sputnik Italia per una riflessione in merito.
— La Turchia viene accusata di essere un corridoio per i jihadisti diretti in Siria e di comprare il petrolio del Daesh. Possiamo dire che la Turchia fa la guerra più ai curdi che al Daesh?
[ Contrabbando di petrolio del Daesh .. Israele: il Daesh fornisce petrolio alla Turchia già da molto tempo ]
— Possiamo dire così, sicuramente. Per quanto riguarda il petrolio, può essere una cosa verosimile, io ho letto tante cose e non ho mai trovato l'indicativo, bensì il condizionale. Una cosa certa è che la Turchia per un certo periodo ha aiutato parecchio lo Stato Islamico. Il governatore della provincia di Denizli a marzo aveva detto ai media che la Turchia finanzia l'ISIS e offre loro le cure nei suoi ospedali.
All'inizio della guerra siriana, l'obiettivo di Erdogan è sempre stato quello di convincere in qualche modo gli americani ad appoggiare un intervento in Siria. La Turchia non potrebbe intervenire in Siria senza l'appoggio americano. Erdogan ha cercato di agitare la minaccia del regime di Assad per convincerli, ma non ha funzionato. Successivamente ha cercato di rafforzare la minaccia dello Stato Islamico, ma non ha funzionato nemmeno in questo caso.
[ Maria Zakharova: Russia accusa, NATO chiude occhi su violazioni sovranità della Siria dalla Turchia ]
C'è da dire che la Turchia non è l'unico attore che sfrutta lo Stato Islamico a suo favore. Tra tutti gli attori coinvolti nessuno combatte lo Stato Islamico a mio avviso dalla Russia agli Stati Uniti, gli iraniani. Si dice che anche Assad compri il petrolio dal Daesh. Pensiamo alle operazioni russe in Siria, sono dirette quasi esclusivamente contro l'opposizione di Assad e secondo alcuni analisti questo potrebbe rafforzare lo Stato Islamico, perché questo rimarrebbe così l'unico attore arabo sunnita in Siria.
[ Contrabbando di petrolio del Daesh. Ex vice ministro degli Interni greco: tutto conferma il legame tra Turchia e Daesh. ]
— La Turchia però appoggia direttamente i combattenti del Daesh.
— Il sostegno da parte della Turchia all'ISIS c'è stato, si fa bene ad accusare la Turchia dei legami che ha avuto con il Daesh, ma tutti gli attori lo usano a proprio vantaggio. Per quanto riguarda il corridoio ai jihadisti anche qui ci sono pochi dubbi, va anche precisato che in Turchia c'è la guerra e la guerra si fa con i soldati: c'è un corridoio jihadista dalla Turchia. Io capisco che in questo momento la Turchia, soprattutto Erdogan, ha una brutta fama, in qualche misura anche meritata. Si può accusare solo Erdogan, ma ciò non permette di capire il quadro complessivo della situazione. — Come sono cambiati in questo contesto infatti i rapporti tra la Turchia, l'Europa e gli Stati Uniti?
+++ [ Siria, Unhcr: “La Turchia apra i confini per i rifugiati” ]
 — In questo momento la cosa più interessante è il rafforzamento dell'asse tra Turchia e Germania. Tra Ankara e l'Europa in questo momento il problema principale è il flusso dei rifugiati. L'Europa vorrebbe che la Turchia tenesse i profughi siriani, questo però dipende dai numeri. In seguito all'intensificarsi dei combattimenti ad Aleppo sono giunte altre decine di migliaia al confine siriano. Si stima che ne possano arrivare centinaia di migliaia, se il conflitto dovesse intensificarsi. La Turchia con 75 milioni di abitanti ne ha già 3 milioni. Anche se arrivassero i 3 miliardi di euro dall'Europa, è molto difficile che la Turchia riesca ad accogliere altre centinaia di migliaia di profughi. Chiudere la frontiera con la Grecia e la Bulgaria, se il flusso aumenta, è ancora più complicato.
+++ [ Boston Globe: USA devono ammettere che la Russia ha ragione sulla Siria ]
La cancelliera tedesca Angela Merkel ha appoggiato il progetto della zona di sicurezza al nord della Siria, attraverso la quale si potrebbe aiutare i rifugiati siriani in Siria. Anche qui serve l'appoggio degli Stati Uniti, che non credo arrivi presto. Per gli americani la situazione in Siria è il massimo: tutti i potenziali rivali e presunti alleati si stanno combattendo in questo teatro, che poi rimane secondario a livello globale. Questo permette agli Stati Uniti di poter slittare il suo asse geopolitico verso l'Asia, senza rischiare che in Medio Oriente possa emergere una potenza regionale. Non credo che gli Stati Uniti abbiano l'interesse di appoggiare le richieste della Turchia in Siria.
— Dopo l'abbattimento del jet russo da parte dei turchi, come vede i rapporti tra Turchia e Russia in futuro?
— Questi giorni Mehmet Şimşek, il vice primo ministro turco con delega agli affari economici, ha detto che la Russia per la Turchia è un grande amico e che con i russi ci sono sempre stati rapporti cordiali. Lui però chiaramente si occupa di economia. D'altra parte però Davutoglu ha detto che la Russia è un'organizzazione terroristica. C'è un po' di confusione.
+++ [ Il portavoce del Presidente russo Dmitry Peskov: i rapporti tra Russia e Turchia nelle condizioni peggiori dell’ultimo decennio ] [ Purtroppo storicamente i rapporti tra Turchia e Russia, prima tra l'impero russo e quello ottomano, non sono mai stati cordiali. Sono due Paesi rivali geopolitici per eccellenza. Le uniche eccezioni ci sono state negli anni '20 — '30 e poi con Erdogan. La situazione attuale quindi potrebbe essere normalissima da un punto di vista storico, c'è una rivalità secolare tra i due Paesi. Oggi lo stato di questi rapporti è legato alla Siria, perché i due Paesi su quel teatro hanno obiettivi completamente opposti.
Erdogan ha investito in Siria un capitale geopolitico tale che per lui perdere in Siria è fuori discussione. Credo che sia molto complicato che i rapporti possano migliorare, c'è chi sostiene che possano addirittura peggiorare. Non credo nel breve periodo i rapporti si normalizzino, anche se i due Paesi hanno forti rapporti energetici, economici e sociali, visti i numerosi matrimoni misti. C'è anche la necessità della stabilità nel Mar Nero. Sono tutti fattori che potrebbero avere un ruolo importante per la normalizzazione dei rapporti, ma la situazione in Siria impedisce questo processo.
    Correlati:
+++ Della politica di Erdogan restano le rovine
+++ Erdogan nel conflitto siriano ha fatto un buco nell’acqua
+++ Diktat di Erdogan agli USA: “o noi o i curdi”
+++ Che fine farà il caso di Bilal, figlio bolognese di Erdogan: http://it.sputniknews.com/mondo/20160221/2142805/turchia-curdi-siria-usa-russia-situazione-geopolitica.html#ixzz40mpNzoQ0
==========
=============
opposizione turca seguirà l’indagine della Procura italiana sul figlio di Erdogan, 20.02.201, Il Procuratore di Bologna condurrà l’inchiesta sul caso del figlio del presidente turco Bilal Erdogan per riciclaggio di denaro sporco e operazioni illecite. Aykut Erdogdu è il deputato del Partito repubblicano popolare turco (CHP) che ha rilasciato un commento su questo caso a Sputnik Türkiye. "Abbiamo saputo da poco dell'inizio dell'inchiesta, e per ora non disponiamo di dettagli. A suo tempo, lavorando nel servizio pubblico, mi sono occupato di affari legati a truffe finanziarie e riciclaggio di denaro sporco. Per eserienza posso dire che se la Procura italiana ha iniziato questa indagine, porterà alla ricerca delle prove dirette, per cui si occuperà di studiare i flussi di denaro, non solo in Italia, ma anche su scala internazionale."
"In Turchia, qualche tempo fa, per questa questione c'erano prove schiaccianti, ma alla fine tutti gli affari sono stati chiusi, l'inchiesta è stata interrotta. La Procura italiana nell'ambito dell'indagine può rivolgersi alle organizzazioni internazionali, a chiedere anche l'assistenza di paesi come Svizzera, Malaysia, Austria. In questo caso potrebbe essere scoperta la rete finanziaria. In tutti i paesi le indagini giudiziarie in ogni modo sono legate alla politica estera di questi stati." "Per esempio, qualche tempo fa sono state condotte delle indagini riguardo le società che pagavano tangenti in Turchia. Alla fine queste inchieste sono state interrotte, perché alti funzionari pubblici e personalità politiche turche avevano riscosso grandi tangenti. Questa storia non ha ricevuto un appropriato seguito giudiziario, è stata semplicemente archiviata."
"Questa volta si tratta di un'indagine nell'arena internazionale, avviata dalla Procura di un altro paese. Vorrei credere che queste affermazioni non siano reali, e il figlio del presidente della Turchia non sia coinvolto in truffe finanziarie. Ma, purtroppo, per quanto conosco la situazione in Turchia, hanno prove schiaccianti che dicono il contrario."
"Noi terremo d'occhio il corso dell'inchiesta. Per ottenere informazioni dettagliate, noi, come principale partito d'opposizione in Turchia, abbiamo intenzione di mantenerci in contatto sia con il ministero della Giustizia turco, che con quello italiano, se questo non sarà una violazione del principio del segreto istruttorio.": http://it.sputniknews.com/mondo/20160220/2141263/opposizione-indagine-erdogan.html#ixzz40joEszYp

20.02.2016, Così il ministro degli Esteri russo nel colloquio telefonico con il segretario di stato Usa. E aggiunge: "Impedire violazione dell'integrità territoriale siriana". Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha avuto oggi una conversazione telefonica con il segretario di stato americano John Kerry. Lo riferisce il ministero degli Esteri russo in una nota diffusa oggi.
Il ministro degli Esteri Russo Sergei Lavrov ha sottolineato durante la conversazione l'importanza di non consentire alla Turchia di violare l'integrità territoriale della Siria.
Lavrov — si legge nella nota — ha anche sottolineato che gli atti provocatori compiuti dalla Turchia in violazione della integrità territoriale della Siria "sono inammissibili".
Tra l'altro, i due esponenti politici hanno sottolineato nel corso del colloquio la necessità di un attento coordinamento militare fra Stati Uniti e Russia al fine di offrire un contributo fattivo al raggiungimento di una tregua in Siria. Focus anche su questioni relative alla gestione degli aiuti umanitari e alla pianificata cessazione delle ostilità in Siria, "con l'eccezione della lotta ai gruppi terroristici". Lavrov e Kerry hanno, inoltre, sottolineato alcuni progressi in merito alla distribuzione di aiuti umanitari alle aree più difficili del territorio siriano: http://it.sputniknews.com/politica/20160220/2141540/lavrov-kerry-turchia-siria-aiuti-umanitari.html#ixzz40jpYnfxs

Benjamin Netanyahu, ecco perché: la feccia dell'inferno: Massoni, islamici sharia, farisei, GENDER LGBT, DARWIN scimmie sodomiti, e tutti i pervertiti sessuali: pornocrati e tecnocrati, usurai Farisei, di ogni razza: sono tutti alleati tra di loro, per distruggere Israele, e per sterminare gli israeliani, perché, lo sanno tutti i figli di Satana, e se lo aspettano: un giorno gli ebrei cercheranno la loro identità nella BIBBIA, e noi diventeremo i luridi nella fogna!
NATO attacca RUSSIA

Benjamin Netanyahu, tu senti questa storia! ] quando i gay GENDER Darwin sono andati in una Chiesa ad arrestare un prete (Svezia?) e gli hanno fatto fare 3 mesi di carcere, che, lui leggendo la Bibbia, in Chiesa, lui aveva detto: "la omosessualità consumata a Sodoma? è un peccato per la Bibbia!" POI, TUTTI SANNO CHE, SE NON ESISTE DIO? POI, NON PUò NEANCHE ESISTERE IL PECCATO! CHE QUESTO è IL MOTIVO PER CUI MOLTI VIGLIACCHI, LURIDI PORCI, LORO si SONO FATTI ATEI! Come fanno i GAY, allora, che, loro non credono in Dio a dire: "la Bibbia è peccato!" .. questo è chiaro: loro hanno creduto nella Bibbia di Satana! Quindi, perché i gay lobby piramiche LGBT: loro sono i maggiordomi, di lucifero NWO SPA FED, quindi, noi ci stiamo preparando ad una persecuzione dei GAY GENDER ideologia, contro la società civile! Che un uomo in FACEBOOK diceva: "in base a che cosa, voi date il matrimonio ai gay, ed io non mi posso sposare la mia cagna? anche noi ci amiamo!" e questo è vero: se si rompe la legge naturale, poi, anche quel lurido di MAOMETTO avrà avuto ragione anche lui!
NATO attacca RUSSIA

ABOUT “Eretz Israel” (la Terra d’Israele) e “Medinat Israel” (lo Stato d’Israele) ] dove esite una gerarchia di valori laici condivisi? [ Un’affermazione identitaria che: da ideologia( NWO, TALMUD, TRUFFA: ALTO TRADIMENTO ROTHSCHILD BILDENBERG, NWO BANCHE CENTRALI SPA ) si trasforma in elemento costitutivo del “nuovo” Stato d’Israele (COME ENTITà TEOCRATICA, PLURALISTA, LAICA, DEMOCRATICA, PARTECIPATA: DOVE LA VITA DI OGNI ESSERE UMANO è SACRA AL PUNTO TALE CHE IL REGNO NON SFRUTTA I CITTADINI MA LI SERVE: PERCHé LO SCOPO DEL REGNO è LAVORARE PER LA FELICITà DEI CITTADINI). tutto il contrario: di uno Stato SECOLARE, una visione pornocratica, attuale usurocratico relativistica, nazista imposta dal regime massonico SpA, e islamico nazista sharia, che è "Una forzatura che, rischia di spaccare il paese, soprattutto per ciò che concerne quel 20% della popolazione (oltre 1,3 milioni di persone) che sono israeliani ma non ebrei: gli arabi israeliani. Non usa mezzi termini quell'ignorante di: Tzipi Livni, ministro della Giustizia che Netanyahu ha licenziato giustamente.
NATO attacca RUSSIA

Giappone: piena fiducia a Putin nella risoluzione della questione territoriale. 20.02.2016. è INDISPENSABILE CHE LA RUSSIA SI PREPARI ADEGUATAMENTE, CON ARMI ATOMICHE AD ESSERE PUGNALATA ALLE SPALLE DAL GIAPPONE: CHE SONO SATANISTI FARISEI MASSONI, USURA MONDIALE! QUELLE ISOLE DEVONO DIVENTARE DELLE BASI SOTTERRANEE AL PIù PRESTO! problema territoriale non è semplice. Senza fiducia non si può effettuare un dialogo su questo tema. Per entrambe le parti questa decisione comporta un rischio. Ma con il presidente Putin siamo riusciti a sviluppare relazioni confidenziali. Io mi fido ciecamente di lui. Penso che anche Putin sia consapevole che la risoluzione di questo problema influirà positivamente nello sviluppo della Russia" ha concluso Abe: http://it.sputniknews.com/mondo/20160220/2138571/giappone-fiducia-putin.html#ixzz40j6Ypzoe
NATO attacca RUSSIA

se, LE SCIMMIE SODOMA DARWIN I MASSONI FARISEI USURAI, INIZIANO A FARE LO SCIOPERO DELLA FAME PER TUTTI I LORO DELITTI: DAL GOLPE MAIDAN KIEV, AL POGROM ODESSA, ALLA UCCISIONE DI GIORNALISTI, EPURAZIONE DI OPPOSITORI, ECC.. COMMERCIO PETROLIO DASH, INFILTRAZIONE GALASSIA JIHADISTA MONDIALE, POI, MUOIONO TUTTI DI FAME E SI TOLGONO DAI COGLIONI! Zakharova: The Ministry of Foreign Affairs of the Russian Federation, 20.02.2016( Il portavoce ufficiale del ministero degli Esteri Maria Zakharova ha espresso sulla sua pagina Facebook indignazione riguardo i piani dei deputati dell’Europarlamento di condurre un’azione a sostegno di Nadezhda Savchenko. Si tratta della disponibilità dei parlamentari di 22 paesi, rappresentati al Consiglio d'Europa, di annunciare un giorno lo sciopero della fame in sostegno del pilota ucraino, che, secondo la versione dell'inchiesta, è complice dell'omicidio di due giornalisti russi nel Donbass. Tale dichiarazione, secondo i media, è stata fatta nel briefing a Kiev dal membro della delegazione ucraina all'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa Vladimir Ar'ev. Maria Zakharova ha definito l'azione pianificata dai parlamentari "sconfinata ipocrisia" e "buffonata politica", che sfocia nella messa in scena dello sciopero della fame. "Gli rimane di intonare una canzone in coro all'entrata dell'Europarlamento" ha scritto Zakharova, citata da RIA Novosti. Il portavoce del ministero degli Esteri russo ha invitato i deputati a stimolare l'indagine sull'omicidio dei giornalisti, invece di "comportarsi come scimmie", se loro credono davvero all'innocenza della Savchenko. A suo parere, questi deputati in realtà sono totalmente indifferenti sia al destino della pilota ucraina, sia a quello dei giornalisti: http://it.sputniknews.com/mondo/20160220/2139090/zakharova-europarlamento-indignazione.html#ixzz40j4irBE9
NATO attacca RUSSIA

IL REGIME BILDENBERG PUò FARE LE VOTAZIONI IN UE, PERCHé, L'ESITO è SEMPRE SCONTATO, A LORO FAVORE, PERCHé, I POPOLI SONO PLAGIATI, MAGDI CRISTIANO ALLAM HA DOVUTO GIURARE NON RIVELARE MAI A NESSUNO, QUELLO CHE SI SAREBBE DETTO IN UNA RIUNIONE A BRUXELLES ! .. E i popoli, loro, tutti LORO COME ME, sono tutti felici a Sodoma UE, di comprare il denaro ad interesse (70% prelievo fiscale), il nostro denaro creato dal nostro Dio Onnipotente Rothschild dal nulla! ] MA SE QUALCUNO FA LE VOTAZIONI SENZA IL LORO PERMESSO? POI, è LA GUERRA! [ Al momento, la Flotta del Mar Nero gestisce tre aeroporti militari: il campo d'aviazione Gvardeyskoye vicino a Simferopol, Belbek e Kacha vicino a Sebastopoli. La sua città di Sebastopoli, ha uno status speciale all'interno della regione; entrambe entrarono nella Federazione Russa, il 21 marzo 2014, dopo che il presidente russo Putin aveva firmato i documenti di riunificazione. La decisione era stata ratificata dopo che il 96% per cento degli elettori Crimea aveva votato per la riunificazione nel referndum confermativo, sostenuto dal movimento di separazione dall'Ucraina: http://it.sputniknews.com/mondo/20160220/2139882/crimea-base-militare-aviazione.html#ixzz40j273pz3
NATO attacca RUSSIA

Benjamin Netanyahu, tu senti questa storia! ] se, 1. io vado su una autostrada? io devo pagare una Spa Rothschild, se, 2. voglio il mio denaro costituzionale? io lo devo pagare ad interessi, ad una Spa Rothschild, se, 3. io voglio telefonare, bere acqua, avere il GAS, la Corrente elettrica, viaggiare, ecc.. ogni servizio? IO DEVO PAGARE SEMPRE UNA SPA ROTHSCHILD, 4. e le truffe sono una storia infinita, su 1000 truffe? soltanto una volta, pagano i danni (ad associazioni consumatori) quindi, alle Spa Rothschild conviene continuare a rubare il popolo! ORA, TU MI DIRAI: "E LO STATO ITALIANO CHE FA lui?" ti dico: " lui FA L'ESATTORE DELLE TASSE PER TUTTE LE SPA ROTHSCHILD OVVIAMENTE! e poiché, gode in modo ddl Cirinnà anale GENDER, poi, tutti gli altri problemi finge che va tutto bene! DA QUESTO PUNTO DI VISTA, di CHE ECONOMIA O di POLITICA, si pensa si possa parlare in Europa? QUESTO è IL REGIME BILDENBERG! quello che sta per succedere in Europa di drammatico, è di la velocemente da venire!
NATO attacca RUSSIA

GIà PER ISRAELE QUALE IDENTITà noi, il mondo, noi dobbiamo scegliere? LI INFETTIAMO TUTTI CON IL VIRUS: "ZIKA GENDER", COSì SI METTONO TUTTI IN POSIZIONE PENETRAZIONE anale sodoma: per pagare le tasse a Rothschild e dare il buon esempio a tutti, E, poi, SI FANNO STERMINARE TUTTI, E così, si tolgono tutti dalle palle: finalmente, tolgono il DISTURBO, E POI I NAZISTI ISLAMICI sharia, VISSERO TUTTI FELICE, prolifici: pidocchi maomettati assassini CONTENTI, ANCHE NEL CALIFFATO DI ROMA? Quella di Bibi non è un azzardo ma una scelta strategica. Il primo ministro israeliano licenzia in tronco due ministri, apre la crisi di governo e va alle elezioni anticipate: data già fissata, il 17 marzo 2015. Stavolta il dilemma pace o guerra, dialogo o pugno di ferro con i palestinesi, non c’entra nulla. Non c’entra neanche la minaccia di una proiezione a Gaza dell’ombra minacciosa dello Stato Islamico di Abu Bakr al- Baghdadi. Sui temi della sicurezza Israele non si spacca: al contrario, si compatta.
NATO attacca RUSSIA

NATO CIA UE USA 666 REGIME BILDENBERG SPA FED NWO SATANA: MONOCULO DI LUCIFERO GENDER ] chi vi ha dato il permesso, di autorizzare Ankara ad invadere la Siria con i terroristi? VOI SIETE TUTTI TESTIMONI DELLA VOSTRA STESSA ROVINA! "Nei giorni scorsi — ha spiegato —, circa duemila combattenti appartenenti a Sultan Murad (la branca di Aleppo delle Brigate siriane turkmene), ad Ahrar ash-Sham e al Fronte al-Nusra sono arrivate ad Azaz dalla Turchia": http://it.sputniknews.com/politica/20160220/2134386/siria-curdi-turchia.html#ixzz40iF6jTxb
NATO attacca RUSSIA
 (modificato)
3/12/2014 Il premier ha aperto una crisi di governo perché vuole ridefinire l’identità dello Stato. Eretz Israel o Medinat Israel: nel voto anticipato di marzo è in ballo il rapporto tra sacralità e laicità. Bibi vuole dare una testa alla pancia del paese. MA IN QUESTO ARTICOLO INFAME: perché contrappone: il concetto di: sacralità del valore della vita umana, a quello di laicità: NON SI DICE CHE, IL PIaNO ONU del 1947 NON SI POTé REALIZZARE, PERCHé I PALESTINESI LO RESPINSERO, CHE, IL LORO PROGETTO DICHIARATO, è SEMPRE QUELLO DI FARE IL GENOCIDIO DI ISRAELIANI, E CHE, CRIMINALI TERRORISTI PALESTINESI ESISTONO, soltanto perché SONO stati imposti: DISONESTAMENTE, DALLA COMUNITà INTERNaZIONALE, DATO CHE, TUTTI I NAZISTI sharia ISLAMICI pervertiti sessuali, nazisti, LEGA ARABA NON DOVREBBERO SUSSISTERE SU QUESTO PIANETA SECONDO IL DIRITTO INTERNAZIONALE! http://www.limesonline.com/la-scelta-di-netanyahu-elezioni-sullidea-stessa-di-israele/67524
NATO attacca RUSSIA

MY HOLY JHWH holy holy holy ] [ io ho cambiato idea, mi fanno schifo, non voglio più comAndare su di loro, chiama un altro Unius REI, oppure, AMMAZZALI TUTTI!
NATO attacca RUSSIA

adesso SANNO TUTTI DI QUALI NAZIONI è LA COLPA DELLA GUERRA MONDIALE! Sei membri del Consiglio di sicurezza ONU respingono la soluzione russa per la Siria. 20.02.2016( Il Consiglio di sicurezza dell’ONU non ha raggiunto l’accordo per proposta della Russia del progetto di risoluzione riguardante la situazione sul confine turco-siriano. Si sono espressi contro 6 paesi su 15: Spagna, Nuova Zelanda, Ucraina, e USA, Francia e Gran Bretagna che hanno il diritto di veto. Secondo il rappresentante permanente del Venezuela all'ONU (presidente del Consiglio di sicurezza a febbraio) Rafael Ramirez, nel corso della discussione, che si è protratta per oltre due ore, "ogni paese ha esposto la propria posizione nazionale". "Abbiamo tempo fino a lunedi (22 febbraio) per avere le reazioni a questa risoluzione, e vedere cosa succederà" ha osservato Ramirez. Il rappresentante permanente degli USA all'ONU Samantha Power ha definito il progetto di risoluzione russo "fuorviante". "Sarebbe utile, se la Russia realizzasse la risoluzione già approvata. Abbiamo lavorato tutti insieme alla risoluzione 2254 a fine anno, siamo tutti uniti per la sua realizzazione, e il sostegno deve essere fatto per la sua attuazione" ha dichiarato Power, citata da RIA Novosti.
Giovedi, la Russia ha presentato al Consiglio di sicurezza dell'ONU il progetto di risoluzione per la Siria che richiede di porre fine all'indebolimento della sovranità di questo paese: http://it.sputniknews.com/mondo/20160220/2134515/onu-respinge-risoluzione-russia-siria.html#ixzz40hV13Jnc
NATO attacca RUSSIA

NO, IO NON ADREI A LETTO CON MOGHERINI, CHE è UNA STUPIDA OCA, NEANCHE SE MI PAGANO! LOL. VOI siete tutti testimoni: lol. gli arabi faranno una feroce guerra mondiale tra di loro, per chi si deve portare nel suo Harem MOGHERINI, ma, lei non doveva ingannarli, lol. doveva dire loro che i suoi capelli biondi: sono di un colore finto! http://www.ansa.it/webimages/img_700/2016/2/11/7b59ec952c5a3204caffadd05ae49f92.jpg
10:36 La Turchia continua a bombardare i curdi in Siria
10:03 Sei membri del Consiglio di sicurezza ONU respingono la soluzione russa per la Siria
09:22 Siria, i curdi: Circa duemila combattenti islamici sono arrivati ad Azaz dalla Turchia
18:33 Arabia Saudita discute i dettagli e la data dell'invio delle truppe in Siria
NATO attacca RUSSIA

SATANA ROTHSCHILD SPA FED, TU HAI LE ORE CONTATE! ] eppure, Bush il Vecchio CAPRONE NWO, lui andava dicendo: "NOI VINCEREMO!" [ QUANDO INCOMINCI A SMANTELLARE LA TANA DELLA ZOCCOLA, OPPURE LA TANA DEL SERPENTE PITONE gender FROCIO? tu sai che, lui prima o poi, sarà costretto a venire fuori, e lui sa, già con certezza inevitabile, che tipo di morte: io gli farò fare! SATANA ROTHSCHILD SPA FED, TU HAI LE ORE CONTATE!
NATO attacca RUSSIA

chi può impedire alla Russia di dare armi atomiche a Siria e IRAQ, dato che, la NATO le ha date alla TURCHIA? [ 09:22 Siria, i curdi: Circa duemila combattenti islamici sono arrivati ad Azaz dalla Turchia ] CHE SE QUALCUNO IN QUALSIASI MOMENTo DECIDESSE DI AGGREDIRE LA TURCHIA? QUESTA SAREBBE SOLTANTO UNA LEGITTIMA DIFESA!
NATO attacca RUSSIA

Sodom Turchia Gomorrah ] il fatto che, il loro sesso è secondo la legge naturale? questo non significa che anche loro non siano i pervertiti sessuali: insieme al loro demoniaco criminale falso profeta!
NATO attacca RUSSIA

perché IO HO PROGETTATO DI UCCIDERVI TUTTI! ] [ non è possibile nella scala dell'infinitamente piccolo, come in quella dell'infinitamente grande poter realizzare per caso tutte le leggi dell'universo, se, poi, nessuno sa dire la origine fondativa della massa cosmica: al suo proncipio generativo! QUINDI, LA VITA PUò ESSERE SOLTANTO UN MIRACOLO creativo di DIO! Dato che la Natura per caso, senza laboratorio, avrebbe fatto la vita biologica DNA, partendo da elementi minerali, e, al contraio, noi non non riusciamo ancora a farla, questa vita biologica in laboratorio intenzionalmente! GLI ATEI EVOLUZIONISTI SONO LE TROIE DI SATANA!
NATO attacca RUSSIA

ISRAELE [ UFFA ] questi satanisti della CIA, sono superstiziosi e fattucchieri e pensano che nei miei canali ci sia una magia! [ mio canale youtube lorenzoJHWH tutt'ora attivo è stato scollegato da questo account! scarola.lorenzo@gmail.com Impossibile accedere a un prodotto Google.. https://support.google.com/accounts/contact/suspended?p=youtube mi aiutate a recuperare il canale? mi aiutate a recuperare il canale?
NATO attacca RUSSIA

ISRAELE 1/2 ] [ Ecco perché, io non leggo mai la Bibbia: perché Dio con me è un chiacchierone! ] [ il Regno di ISRAELE e la superiorità razionale della Bibbia Cristiana, su ogni altro presunto testo rivelato! ] [ se, io uso la metafisica razionale che è la legge naturale e universale ] io dimostro la Santità di JHWH, il Dio vivente di ISRAELE e la Verità della Bibbia, senza nominarli / citarli, mai: neanche, una sola volta! NON SOLO: posso dimostrare falsi, i rari brani AT che i farisei del Talmud hanno introdotto nella Bibbia ebraica. INFATTI, SE IO DICO, semplicemente: "la Verità è non mentire!" io dimostro razionalmente la ESISTENZA di DIO, e distruggo ogni teosofia e ogni relativismo! INFATTI, CHE LA VERITà è NON MENTIRE? è UN DATO RAZIONALE METAFISICO ETERNO ED UNIVERSALE! è VERO che la Bibbia è un libro strizza cervello: ma, è perché Gesù ha detto: "non date le cose sante ai cani, e non date le perle ai porci!" COLORO CHE SONO PREDESTINATI ALL'INFERNO (anche se Vescovi) NON CAPIRANNO MAI LA BIBBIA (e Dio Spirito Santo non parlerà mai a loro attraverso di essa: QUINDI SONO CONDANNATI A LEGGERE LIBRI: non possonno parlare con autorità creativa come me! ), PERCHé, LA BIBBIA è UNA PERSONA: è IL VERBO DI DIO fattosi uomo, in una ragazza ebrea: immacolata concezione!
Ecco perché, io non leggo mai la Bibbia: perché Dio con me è un chiacchierone! Quindi senza dichiarare la mia FEDE in Dio, e senza citare mai la Bibbia, io posso impostare una teocrazia razionale laica universale: che abbia in se tutti i diritti umani, la sacralità della vita, la legge naturale, la legge UNIVERSALE, e quindi tutta la Bibbia viene confermata razionalmente! qUANTA MERDA IDEOLOGICA E RELIGIOSA, CADE VIENE DISTRUTTA SE IO DICO, SEMPLICEMENTE SOLTANTO: "la giustizia è: il male che non vuoi per te? tu non farlo ad un altro!"
NATO attacca RUSSIA

ISRAELE 2/2 ] [ come, perché io sono arrabbiato contro Dio? PERCHé, LUI NON MI HA ANCORA UCCISO LE CENTINAIA DI MILIONI DI CRIMINALI CHE, lui MI HA PROMESSO DI UCCIDERE, ovviamente! è inutile che, noi vogliamo essere ipocriti. ANCHE L'ATEO PIù CONVINTO, DOVRà AMMETTERE IL SOPRANNATURALE, ED IL DIVINO NEL MIO MINISTERO politico di WEBMASTER! tuttavia, il soprannaturale, si va facendo sempre più insistente in questi giorni (anche se io non perdo il mio tempo a parlare di queste stronzate), perché mentre io faccio di tutto per uccidervi, i vostri santi angeli custodi, i miei ministri? Fanno i matti per salvare la vostra vita! MA, IO ODIO LE COSE SOPRANNATURALI, invisibili, ecc.. PERCHé, IO SONO UN LAICO razionale MINISTERO POLITICO UNIVERSALE, quindi io maltratto senza rispetto tutti gli spiriti, senza eccezione: anche se circa i demoni, per loro è impossibile potersi accostare a me: senza rischiare la disintegrazione!
NATO attacca RUSSIA

hanno deciso tutto nella massoneria NWO: per infinocchiare i popoli? hanno chiamato i registi hollywood, e poi, vengono a fare il teatrino cammedia macabra, d'avanti a noi: soltanto perché ci devono fare morire contro la RUSSIA ma, la LEGA ARABA dei nazisti assassini seriali di martiri cristiaani innocenti, è buona per loro!
  00:01   Brexit: Merkel anticristo, un'intesa giusta
  23:43   Cameron, ora raccomando sì a referendum
  23:43   Renzi a Paesi Est, 'serve solidarietà'
  22:44   Brexit: Tusk, accordo all'unanimità
  22:30   Portavoce Tusk, non c'è ancora l'accordo
  22:13   Brexit: Lituania, accordo fatto tra Ue-Gb
NATO attacca RUSSIA

arrestate Narendra Modi non fatelo scappare! ] [ dai dati balistici in nostro possesso noi possiamo dire "NON SONO STATI LORO", e circa il diritto internazionale violato questa storia si può risolvere soltanto con una dichiarazione di guerra della NATO contro l'india! ] [ Latorre posta foto del momento dell'arresto. Scrive il marò: "Questo accadeva il 19 febbraio 2012, 4 anni fa, cioè quando ci portarono in carcere"
NATO attacca RUSSIA

Papa FRANCESCO ha sbagliato in buona fede: ora deve rimediare! ] sputerà Obama ABOMINAZIONE monoculo di Lucifero Spa FED: new Babylon Tower: e il NWO collasserà! ] [ Adesso per rimediare lui deve scomunicare tutte le SpA Banche CENTRALI, con un atto di scomunica formale! ] [ dichiarare chi è cattolico e chi non è cattolico all'interno di una competizione elettorale è un danno contro la Chiesa CATTOLICA, che, oggi non può essere quantificato! [ Team Trump, 'Papa pensi a mura vaticane' Papa 'scomunica' Trump, non e' cristiano. Lui,vergognoso ] quindi il PAPA FRANCESCO, scomunicando Trump, ha santificato i massoni farisei SpA Banche Centrali, gli islamici, e i satanisti della CIA: tutti i criminali del regime massonico Bildenberg! PENSO CHE, LUI ABBIA AGITO ISTINTIVAMENTE: SU UNA VERITà OGGETTIVA: "i bambini che scappano dalla AMERICA LATINA vanno salvati assolutamente!", ma, NON COMPRENDENDO in quella modalità tutto il MALE CHE, lui STAVA FACENDO ALLA CHIESA CATTOLICA! Adesso per rimediare lui deve scomunicare tutte le SpA Banche CENTRALI, con un atto di scomunica formale!
NATO attacca RUSSIA

se, i farisei Rothschild SpA Enlightened FED, Banche CENTRALI, si autoscomunicano da soli, perché il PAPA è il bastardo che non ha il coraggio per farlo? Poi, tutte le religioni, e tutti i Governi del mondo, anche insieme alla Chiesa Cattolica andranno tutti a puttane! ] [ cazzo, nessuno di voi mi potrà sfuggire: perché non ha importanza se loro sono i santi, o se loro sono i satanisti: INFATTI, tutto il mio popolo degli ebrei è con me! https://www.worldwatchmonitor.org/2016/01/4237397/
NATO attacca RUSSIA

arrestate questo criminale per pirateria, e omicidio di suoi pescatori cattolici, e violazione delle leggi internazionali: e tutte le sue calunnie contro i MARò italiani! i rilievi balistici sulle armi dei nostri soldati? lo condannano! NEW DELHI, 20 FEB - Il primo ministro indiano Narendra Modi si recherà il 30 marzo a Bruxelles per partecipare ad un vertice bilaterale Ue-India in cui le parti cercheranno di trovare un accordo per riaprire il negoziato per un Accordo bilaterale sul commercio e gli investimenti (Btia). Lo scrive oggi il quotidiano The Hindu. Citando fonti imprecisate il giornale ricorda che il nuovo vertice, il 13/o, si svolgerà a ben quattro anni di distanza dal precedente tenutosi a New Delhi, e che vi sono ragioni per credere che "questa sarà l'occasione per annunciare formalmente la ripresa dei colloqui miranti alla firma dell'accordo". Lunedì la sottosegretaria al Commercio indiana, Rita Teotia, si recherà a Bruxelles alla testa di una delegazione per incontrare la propria controparte presso la Commissione europea.
NATO attacca RUSSIA

i turchi come gli sharia islamici tutti, loro non si fermeranno, neanche, quando avranno conquistato il mondo, perché, si dediceranno comunque, a cercare apostati GENDER e atei, se, prima non saranno stati sterminati tutti: e l'ISLAM, non verrà condannato come il nazismo stesso! 20 FEB - I bombardamenti dell'artiglieria turca in territorio siriano sono "inaccettabili": lo ha dichiarato il portavoce di Putin, Dmitri Peskov. Rispondendo a una domanda sui bombardamenti di Ankara sulle postazioni curde in Siria settentrionale, Peskov ha precisato che "il Cremlino è preoccupato dalle crescenti tensioni al confine turco-siriano".
NATO attacca RUSSIA

ma QUESTI BASTARDI Bildenberg regime: rothschild spa FED CIA SATANA NON DICONO MAI, IN CHE PUNTO, DEGLI ACCORDI DI MINSK LA RUSSIA VIENE MENO! OVVIAMENTE, IN Donbass NON ESISTE UN CONFLITTO, MA UNA AGGRESSIONE POGROM GENOCIDIO della NATO CON I MERKEL PRAVY SECTOR! Il presidente ucraino, Petro Poroshenko, e il vice presidente americano, Joe Biden, hanno discusso del conflitto nel Donbass, in una conversazione telefonica e "hanno coordinato i loro sforzi per continuare a premere sulla Russia allo scopo di mettere in atto gli accordi di Minsk": lo riferisce la presidenza ucraina.
NATO attacca RUSSIA

in Siria ed IRAQ, io farò affogare in mare di sangue tutta la LEGA ARABA dei assassini sharia il nazismo! ] [ Ankara ierodula NWO ] [ come CHIUDERE tutte le MOSCHEE a anticristo Islam: il nazismo assassino è senza RECIPROCITà! le leggi sulla libertà religiosa in turchia, non sono mininamente soddisfacenti, gli standar europei: neanche per un anticristo come la MERKEL, e tuttavia, rispetto alle leggi naziste e assassine, di tutta la LEGA ARABA, sono migliorative, ma, nessun cristiano può operare in Turchia perché la concreta prospettiva di essere pugnalato o sgozzato è pari al 99,99%.
NATO attacca RUSSIA

Obama NON PUò GIOCARE IL RUOLO DEL SANTONE! ] quì in Siria sharia nazismo ONU? io vi ucciderò tutti! [ SOLTANTO OGGI: Circa duemila combattenti islamici TERRORISTI sono arrivati ad Azaz (Turchia) IN SIRIA. Leggi tutto: http://it.sputniknews.com/politica/20160220/2134386/siria-curdi-turchia.html#ixzz40huUSLUp Siria, Obama chiede a Erdogan e ai curdi moderazione.
In una telefonata al presidente turco Recep Tayyip Erdogan, il presdiente Usa ha anche condiviso con il suo collega l'appello alla Russia e al regime di Assad a fermare i bombardamenti contro i ribelli TERRORISTI GENOCIDIO SGOZZATORI moderati.
NATO attacca RUSSIA

Che fine farà il caso di Bilal, figlio bolognese di Erdogan, al PROSSIMO PASSO FALSO DI ERDOGAN IN TURCHIA, LA RUSSIA NON SI PUò FAR SCAPPARE LA OCCASIONE, DI MACELLARE TURCHIA E ARABIA SAUDITA! (19.02.2016) L’inchiesta aperta in Italia nei confronti di Bilal Erdogan, figlio del presidente turco è un caso politico, oltre che giudiziario. Lo studente Erdogan, che si sarebbe trasferito a Bologna per continuare i suoi studi, è indagato per riciclaggio. Aperta in Italia un’inchiesta contro i traffici illeciti del figlio di Erdogan. Dall'autunno scorso Bilal sarebbe tornato in Italia per completare i suoi studi presso l'università americana Johns Hopkins di Bologna, sui muri della quale dopo l'arrivo di Erdogan figlio sono apparse le scritte "Erdogan assassino", "Erdogan terrorista". Bilal è accusato di riciclaggio di grosse somme di denaro portate in Italia. L'inchiesta partita con un esposto presentato da Murat Hakan Huzan, imprenditore e oppositore del presidente Recep Erdogan, probabilmente non farà luce sui fatti accaduti nel breve periodo. "Sicuramente non sarà un caso che porterà a dei problemi diplomatici", questa è l'opinione di Daniele Santoro, esperto di Turchia e collaboratore di Limes, che in un'intervista a Sputnik Italia sottolinea come siano importanti i rapporti commerciali fra Italia e Turchia. — Daniele, che idea si è fatto sul caso del figlio di Erdogan indagato in Italia per riciclaggio?
— Si tratta di un'inchiesta partita in seguito alla denuncia fatta da un oppositore di Erdogan che si trova in Francia. È un atto quindi dovuto da parte della Procura, che fin dall'inizio caratterizza l'inchiesta in termini politici. Dire se il figlio di Erdogan abbia commesso i reati di cui viene accusato è impossibile, visti i tempi anche della magistratura italiana. Magari si verrà a sapere tra qualche decennio. La cosa interessante della vicenda è che si sostiene che Bilal Erdogan si sia trasferito in Italia con un ingente somma di denaro per preparare poi un'eventuale fuga del padre e del resto della famiglia. Erano voci che circolavano ancora prima delle elezioni 7 giugno, il cui esito sembrava incerto, infatti poi si sono concluse con la mancata vittoria dell'AKP. All'epoca poteva avere senso: se il partito di Erdogan non avesse vinto alle elezioni, cosa che poi è avvenuta, e se gli altri tre partiti avessero raggiunto un accordo per formare un governo, le inchieste che erano state aperte nel 2013 su Erdogan e la sua famiglia avrebbero potuto portare all'arresto o a problemi giudiziari per il presidente. Era possibile ipotizzare che si stesse per preparare il terreno per una fuga. Adesso in questa fase mi sembra fantascienza. — Quindi il retroscena politico della vicenda di Bilal, accusato di aver portato in Italia grandi somme di denaro per preparare poi la fuga del padre è poco convincente? Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, Erdogan ha costruito il "monopolio della menzogna" — Mi sembra difficile ipotizzare che Erdogan possa a breve perdere il potere ed essere costretto a fuggire all'estero. Anzi, al contrario, oggi si pensa che la Turchia possa tornare alle urne entro la fine dell'anno. Nei sondaggi il partito curdo Hdp è crollato e se questo crollo venisse confermato da eventuali elezioni, il partito di Erdogan potrebbe conquistare una maggioranza tale da poter approvare da solo la riforma della Costituzione in senso presidenziale. Tra le due cose credo sia più probabile che Erdogan possa diventare il presidente di una repubblica presidenziale piuttosto che essere costretto a fuggire all'estero. Questo non toglie che Bilal Erdogan possa aver commesso i reati di cui è accusato. Il retroscena politico mi sembra un po' debole. Prima del 7 giugno ci poteva stare, adesso non credo.
— Secondo lei il caso verrà archiviato? Queste inchieste non porteranno a nulla di concreto, visto il loro aspetto politico?
— Credo che non porteranno a nulla di concreto, poi è difficile saperlo. Sicuramente non sarà un caso che creerà dei problemi diplomatici. Vediamo come si comporta il governo italiano quando c'è da far valere la propria dignità, la vicenda di Regeni in Egitto ne è un esempio. L'Italia e la Turchia hanno importanti interessi commerciali. Qui in Turchia ci sono centinaia di aziende italiane che fanno cose importanti, come il terzo ponte sul Bosforo.
Credo che tra qualche giorno non se ne parlerà più. Bisognerà poi ovviamente vedere gli sviluppi dell'inchiesta: http://it.sputniknews.com/opinioni/20160219/2131293/caso-di-bilal-erdogan.html#ixzz40dv5Z9QD
NATO attacca RUSSIA

ADESSO IL PROGETTO CRIMINALE DEGLI USA SI DELINEA IN TUTTO IL SUO SATANISMO! HANNO DISTRUTTO I DITTATORI ISLAMICI, PER FAR DIVENTARE UNA SOLA ARABIA SAUDITA TUTTA LA LEGA ARABA! ... PRESTO 2MILIARDI DI SUNNITI NAZISTI ASSASSINI SERIALI, MANIACI RELIGIOSI DOGMATICI DEL GENOCIDIO, MARCERANNO CONTRO TUTTO IL RESTO DEL MONDO! Arabia Saudita discute i dettagli e la data dell'invio delle truppe in Siria. 19.02.2016 La data di inizio delle operazioni di terra in Siria non è stata determinata ed è oggetto di dibattito, ha riferito all'agenzia “Sputnik” il consigliere del ministero della Difesa saudita Ahmed Asiri. "Per quanto riguarda la data, proseguono le riunioni degli analisti militari, che determineranno la durata, i luoghi dell'operazione, il numero di soldati e le caratteristiche qualitative della campagna," — ha detto Asiri, segnala "RIA Novosti". In precedenza le autorità saudite avevano annunciato il possibile avvio delle operazioni di terra in Siria all'interno della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti. E' stato riferito che Riyadh prevede di inviare in Siria diverse migliaia di militari e che l'operazione potrebbe essere effettuata in coordinamento con la Turchia. Le autorità degli Emirati Arabi e del Qatar hanno fatto sapere che sono pronti ad unirsi all'operazione saudita: http://it.sputniknews.com/mondo/20160219/2133843/Guerra-Assad-Turchia.html#ixzz40drP7atD
NATO attacca RUSSIA

Russia convoca Consiglio di Sicurezza ONU per piani Turchia, su invio truppe in Siria. 19.02.2016, Mosca intende introdurre al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite una bozza di risoluzione di condanna delle azioni che minano l'integrità territoriale e la sovranità della Siria, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova. "A questo proposito la Russia intende oggi convocare una seduta del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per discutere la questione e presentare una bozza di risoluzione, in cui si esorta a bloccare tutte le azioni che minano la sovranità e l'integrità della Siria e non conformi alla risoluzione №2254 del Consiglio di Sicurezza ONU: http://it.sputniknews.com/politica/20160219/2133551/Pace-Diplomazia.html#ixzz40dpmRq5s
NATO attacca RUSSIA

se la UE, ritiene legale un GOLPE a Kiev, di cecchini della CIA: PER FARE UN PoGROM DI ODESSA E DELLA PARTE RUSSOFONA DEL PAESE? POI, SU DI TUTTO SI PUò CALUNNIARE, ANCHE, contro UNIUS REI! A partire dallo scorso ottobre il dicastero della diplomazia UE guidato dal commissario Federica Mogherini pubblica ogni settimana un rapporto sulle "campagne di disinformazione" di Mosca. Nell'ultimo rapporto si osserva che da diverse settimane la Germania è finita nel mirino di Mosca. In Europa sicuri: Germania nel mirino della campagna di disinformazione del Cremlino. 19.02.2016)Il Cremlino sta conducendo una campagna di disinformazione contro la Germania? Lo verificheranno i servizi segreti tedeschi: http://it.sputniknews.com/mondo/20160219/2130375/UE-Mogherini-Merkel-geopolitica-Pegida.html#ixzz40doyboJe
NATO attacca RUSSIA

QUESTO è IL VERO PROBLEMA: è quì che io ti stavo aspettando! I TERRORISTI NAZISTI SHARIA MODERATI di Obama, IN REALTà, NON COMBATTONO CONTRO ISIS, IN MODO CREDIBILE, PERCHé, QUESTA è UNA GUERRA sunnita di INVASIONE TURCO SAUDITA della SIRIA: E CON LA GUERRA CIVILE? HA POCO DA SPARTIRE! ed i cosiddetti: "gruppi moderati" sono così islamici SALAFITI WAHHABITI, che, ASSAD non potrebbe mai fare con loro, un governo di coalizione. NON ESISTE UNA PROSPETTIVA POSITIVA, IN tutta QUESTA CRIMINALE OPERAZIONE USA IN MEDIO ORIENTE: se non fare uno sterminio totale della LEGA ARABA nel suo insieme! 19 FEB - Il ministro degli Esteri dell'Arabia Saudita Adel al Jubeir vuole rifornire i gruppi moderati di opposizione in Siria di missili terra-aria. Lo ha detto lo stesso ministro in un'intervista pubblicata sul numero dello Spiegel in uscita domani, di cui è stata fornita un'anticipazione. I missili, secondo al Jubeir, "permetteranno all'opposizione moderata di abbattere elicotteri e aerei del regime".
NATO attacca RUSSIA

Hollande: Londra non può porre veto, Nell'Ue 'andiamo avanti meno numerosi ma più forti'. Tra l'altro, ha ricordato, "ho fatto una proposta di governo della zona euro con un parlamento e un bilancio propri". 1. STOP MASSONI! 2. SOVRANITà MONETARIA EUROPEA, 3. ritornate a fare la CIVILTà EBRAICO CRISTIANA, OPPURE, IO SFASCIO TUTTO!
NATO attacca RUSSIA

IN EFFETTI, NON è FACILE ENTRARE NELLE PORCATE DEI CIRCOLI MASSONICI, ALTO TRADIMENTO COSTITUZIONALE ] [ E' stata mandata a casa senza preavviso e secondo gli osservatori a Parigi in modo un filo brutale. E però Fleur Pellerin, l'ex ministra della Cultura scaricata da François Hollande non ci sta. Intervistata dai media critica il presidente e la "lobby organizzata" dei "salotti parigini". Al suo posto è stata nominata a sorpresa Audrey Azoulay, amica di Julie Gayet, la bionda attrice che è l'ultima fiamma di Hollande.
NATO attacca RUSSIA

lo Stato non può dire che è legale l'adulterio, quindi , la industria del porno si deve accontentare di coppie sposate, quindi, STOP! SONO ABOLITE LE STRAVAGANZE, E I RAPPORTI DI PERVERSIONE SESSUALE: E LA FRUIZIONE DI QUESTE PORCHERIE, SOLTANTO PER DUE ORE DURANTE LA NOTTE! CERTO, IO VI FACCIO DEL MALE, PER QUESTO GIà ADESSO! il problema del condom non si pone! Usa: vince industria porno, niente condom, Autorità sicurezza lavoro bocciano nuove norme http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/02/19/usa-vince-industria-pornoniente-condom_d2afaee6-aedb-4020-a303-22e4e9b85c86.html
NATO attacca RUSSIA

il PAPA Francesco ha colpito TRUMP, nel suo unico errore: di questa campagna elettorale! lui non può chiudere le frontiere ai bambini: sudamericani, che hanno rischiato la morte degli schiavisti, e dei commercianti di organi, per giungere negli USA! ] MA, ASSOLUTAMENTE STANTE IL DELITTO DI SHARIA, è INDISPENSABILE CHE I MUSULMANI DEBBANO ESSERE RESPINTI: E TUTTA LA LEGA ARABA SOFFOCATA NEL SANGUE! [ WASHINGTON, 19 FEB - Il Papa? "A wonderful guy" (una persona meravigliosa): Donald Trump, l'outsider repubblicano per la Casa Bianca, smorza i toni della polemica dopo che ieri il Papa lo aveva 'scomunicato' sostenendo che "non e' cristiano" chi vuole costruire muri, come quello che il magnate vuole erigere al confine col Messico. E, secondo la Cnn, si dice pronto ad incontrarlo "quando vuole", ribadendo che a suo avviso non si tratta di una 'battaglia':
NATO attacca RUSSIA

IN QUESTI TERRITORI PER QUELLO CHE SO IO, IL GENOCIDIO dei NON SUNNITI (ordinato da Erdogan e SALMAN) è STATO FATTO IN MODO SISTEMATICO! QUINDI, NON BISOGNA ESSERE TENERI CON I SOPRAVVISSUTI, ANCHE SE, I CIVILI DEVONO ESSERE SCANSATI: possibilmente, ed anche se, gli USA la devono smettere di uccidere deliberatamente i civili, bombardare scuole e ospedali per incolpare e calunniare la RUSSIA di tutto questo! ] Ong, 15 civili uccisi in raid in Siria, Tra vittime anche 3 minori e una donna. Bilancio potrebbe salire
NATO attacca RUSSIA

si possono sempre convertire al sunnismo così SALMAN darà loro da mangiare invece di sterminarli! ] Yemen, Lancet: 21 milioni di persone su 25 bisogno e assistenza, Manca acqua, tasso malnutrizione tra più alti al mondo [ MA QUESTO NON è UN PROBLEMA PER QUEL BASTARDO DI OBAMA!
=======================
really? ma di quale acount voi state parlando?  a questo account avete distrutto canale youtube molto tempo fa! 25/11/15. Gentile Lorenzojhwh Unius REI, Buone notizie. DigitAlb ha appena ritirato la rivendicazione per violazione del copyright sul tuo video di YouTube. Titolo del video: "Antichrist" Il team di YouTube.. quindi adesso mi restituite il canale che mi avete chiuso?
============================
Usa 2016 Hillary Clinton vince in Nevada. Caucus anche in South Carolina.  Secondo le proiezioni di Associated Press e Nbc. Hillary ai suoi elettori: 'E' la vostra vittoria'. la vittoria delle BANCHE CENTRALI SpA, guerra mondiale a tutti! /user/YouTube/discussion [google CIA 666 youtybe NSA] [ non mi importa, se, voi chiudete per la terza volta, questa pagina.. io non so come fanno, ma, i miei ebrei mi seguiranno sempre, ovunque, io andrò! ] amen. C. S. P. B. +. Amen! Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto amen. C. S. S. M. L. +. Amen! Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce amen. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce amen. V. R. S. +. Amen! Vadre Retro satana Allontanati satana! amen. N. S. M. V. +. Amen! Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane amen. S. M. Q. L. +. Amen! Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo amen. I.V. B. +. Amen! Ipsa Venena Bibas. Bevi tu stesso i tuoi veleni:  DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF! IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO +
Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
Yitzchak Kaduri, [ quando la mASSONERIa di Obama GENDER, sarà entrata nella Chiesa Cattolica, cioè, la grande e definitiva apostasia: ( finirà il millenarismo ) poi, inizierà il tempo di satana e saranno momenti angosciosi.. . perché, satana sarà liberato dall'abisso per camminare sulla terra! ti giuro nel nome di Gesù: non avrò pietà per questi traditori! ]
====================
chi è Harry Louis, United States Military Academy (USMA)
e perché i sacerdoti di satana: CIA DATAGATE, hanno modificato le mie impostazioni privacy sul suo post? perché hanno così tanta paura di lui?
Questo è evidente lui sarà un altro esorcista cristiano cattolico, pentecostale, nato di nuovo ed effusionato come me. cioè, una BESTIA di DIO JHWH, come me, che neanche la morte può fermare! ... lol. ma, chissa che fine hanno fatto tutte le sue mogli, e tutti i suoi figli! ???
Comunque, io non sono un razzista, che non sa accogliere sulla via del pentimento chiunque!
ciao,  Harry Louis, tu hai scelto di entrare nella mia vita ed io non ti ho escluso dal mio amore!
i am king Israel, ie, political proiect, for kingdom of Israel, this is my Master
this is my Messiah, really i love you, you are all my life
i live for you .. that's the truth, I do not fear any challenge, because in the eyes of David, seemed too small the Giant Goliath, why, there is no more a future for your Spa NWO, against me, none did not hope to survive, I are the supreme general Governor into Kingdom of JHWH, you all the army of the Lord! Archangels obey the nod of my hand!
Harry Louis ] AMICO: i farisei salafiti uccideranno: Israele, Europa, Cina, Russia, ecc.. poi, faranno 5 miliardi di morti ] ed a te QUESTO NON LO HANNO DETTO [ è QUESTA LA VERITà IL SISTEMA MASSONICO DELLA BANCHE CENTRALI SPA? SI TROVA NEL POSTO SBAGLIATO, E AL MOMENTO SBAGLIATO, PERCHé, questo è alto tradimento contro di me: il mio REGNO!
Sotto terra in USA ci sono città METROPOLITANE, INGEGNERIA GENETICA E BIOLOGIA SINTETICA, tutte piene di mutanti, satanisti ed alieni, che, Obama, lui sa soltanto di essere un GENDER, lui non conosce questo, non sa nulla! i Bush 322 i Rothschild hanno così rovinato gli USA, che il satanismo ha preso il controllo, ad un livello di tecnologia parallela, che Dio prima o poi vi disintegrerà tutti quanti in USA con un asteroide!
Harry Louis, United States Military Academy (USMA) said: "Ciao così dispiaciuto per il mio ritardo di risposta per tutto questo tempo, ero molto occupato con un sacco di guerra qui in basso" [ ANSWER  ] [ a chi fai la guerra tu? E se, tu combattessi nella parte sbagliata della storia, questo non sarebbe importante per un soldato come te? Forse sei un massone o satanista e ti piace la parte sbagliata della storia! MA, PERDERE? NON PIACE A NESSUNO!
===================
LA GRECIA DEVE CONVOCARE IMMEDIATAMENTE IL CONSIGLIO ATLANTICO DELLA NATO!
QUESTO NON è UNO SCHERZO! La UE ha ceduto ad Erdogan la Grecia. E non solo, 21.02.2016, “Aerei da guerra turchi sono entrati a più riprese nello spazio aereo greco” (Figaro, 15 febbraio) “Oltre 20 violazioni dello spazio aereo ellenico sono state commesse da sei aerei da guerra al disopra delle isole all’Est e al centro del mar Egeo. Due dei caccia turchi erano armati e sono stati intercettati due volte dai caccia greci” (AFP). Per la precisione, si è trattato di 22 violazioni in 24 ore. http://it.sputniknews.com/mondo/20160221/2143048/ue-germania-turchia-erdogan.html#ixzz40nIRYw00
==========
ISLAM SHARIA salafiti sauditi e turchi stanno minacciando il modo! ] Bangladesh: attacco contro un tempio, Ucciso un brahmino, feriti due fedeli. Bombe a mano e spari DACCA, 21 FEB - Un leader religioso induista è stato ucciso oggi e altre due fedeli gravemente feriti in un attacco a un tempio in Bangladesh. Lo riferisce The Dhaka Tribune. Un gruppo di assalitori e' entrato nel tempio Sri Sri Sonto Gaurio, vicino al confine con l'India, mentre erano in corso le preghiere e hanno lanciato alcune bombe a mano. Quando il brahmino, Jaggweshwar Roy di 50 anni, è uscito dal luogo sacro è stato accoltellato. Poi gli attentatori hanno sparato ai due devoti che erano con lui. Entrambi sono in condizioni critiche all'ospedale di Rangpur. Lo scorso anno in Bangladesh si sono registrati diversi episodi di violenza contro minoranze religiose, bloggers e stranieri. Si sospettano gruppi islamici legati all'Isis. Il cooperante Cesare Tavella fu ucciso il 28 settembre con tre colpi di pistola alle spalle a Dacca mentre faceva jogging. Il 18 novembre il missionario Piero Parolari era stato ferito da colpi di arma da fuoco nella città settentrionale di Dinajpur.
=====================
Assad mette in guardia Turchia e Arabia Saudita dall'invasione in Siria 21.02.2016 , Il presidente siriano ha avvertito che il paese risponderà a un intervento militare. Egli ha aggiunto che Damasco considererà terroristi le truppe straniere che entreranno illegalmente in Siria. Il presidente siriano Bashar Assad ha dichiarato che se la Turchia o l'Arabia Saudita invieranno le loro truppe in Siria con il pretesto di combattere i terroristi del Daesh, le autorità siriane li trattano come gli stessi terroristi. «È una scusa. Se succederà, noi li tratteremo come terroristi. Proteggeremo il nostro paese. Nessuno ha il diritto di interferire in Siria ne dal punto di vista politico ne da quello militare. Questa sarebbe una violazione del diritto internazionale, e per noi, cittadini siriani, l'unica possibilità è difendere il nostro paese» ha detto Assad in un'intervista al quotidiano spagnolo El Pais. Assad ha aggiunto che «la Turchia ha inviato i terroristi e… fin dall'inizio è coinvolta negli eventi in Siria». «L'Arabia Saudita —è il principale finanziatore di questo terroristi. Li hanno imbarcati su un aereo per la Turchia e da lì in Siria» ha detto Assad. Egli ha osservato che le autorità siriane trattano gli stranieri che combattono dalla parte dei gruppi armati come il resto dei terroristi, e se vengono catturati, la questione della loro estradizione sarà decisa attraverso negoziati con i paesi. «In primo luogo, dobbiamo trattarli come il resto dei terroristi. Dal punto di vista giuridico non vi è alcuna differenza in base alla nazionalità» ha detto Assad: http://it.sputniknews.com/mondo/20160221/2143678/assad-turchia-arabia-saudita.html#ixzz40nV1O8e9
============
l'ISLAM dogmatico sharia non prevede di poter tollerare diversità di tipo religioso, ecco perché, per impedire le critiche della comunità internazionale fanno fare il genocidio ai terroristi islamici jihadisti sunniti! Ma sciiti non fanno il genocidio e questo è il risultato! ] [
Doppia esplosione a Homs, 25 morti e un centinaio di feriti. Lo riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani citando fonti affidabili.
===========
i satanisti dopo aver partecipato ad un sacrificio umano di cannibalismo della CIA, ecc.. ecc..  sono pronti a tutto! è CHIARO CHE è nell'interesse del 666 NWO SPA FED, di voler DISARMARE IL POPOLO! Spara sui passanti in Michigan, sette morti. Il fatto è successo nella città di Kalamazoo. Altre due persone sono rimaste ferite in modo grave. Il presunto responsabile è stato arrestato dalla polizia. Tra le vittime una 14enne
=========
LA SCRISTIANIZZAZIONE DI ASIA AFRICA E MEDIO ORIENTE: è UN COMPLOTTO SAUDITA SALAFITA, FARISEI SPA FED Talmud USA! ] VOI SIETE SOLTANTO UN CONTENITORE PIENO DI DEMONI E SPIRITI MALIGNI! [ Christian migrants find discrimination follows them to Europe ] e se i miracoli che sono scritti nella Bibbia SONO VERI? IO HO GIURATO DI FARVI DEL MALE! IO FARò DI VOI IN ETERNO LO SPETTACOLO DELLA VERGOGNA! Published: Feb. 17, 2016. The camp in Grande-Synthe, northern France, hosts around 2,500 to 3,000 migrants. World Watch Monitor. Christians among the thousands of Middle Eastern migrants who have fled to Europe have discovered that a familiar burden has followed them: religious harassment. Some Christian migrants have been subjected to discrimination, harassment and violence from Muslim migrants with extremist views. One Iranian convert to Christianity was murdered. The phenomenon has been observed in various locations across Europe, including in the camp of Grande-Synthe in northern France, where Iranian converts have been targeted by migrants from Iraq. The situation has raised great concerns among local churches, which are now supporting migrants by supplying them with food, clothing, and, in some cases, even shelter. It all started at the turn of the year, recalls Philippe Dugard, the Pastor of Église Evangélique du Littoral, or EEDL, a church in the neighbouring town of Saint-Pol-sur-Mer, which has spearheaded the relief effort in Grande-Synthe. “Between November and December, there was a group of Iranians who confessed their belonging to Christ, who started to attend our church. Some were Orthodox, while others said they were Christians but were not truly converted. But we got to know them, and we felt they had a real spiritual thirst,” he said. “And then one evening [14 December], we were informed that two of them were stabbed and the whereabouts of a third one was unknown. “We then said that as Christians we cannot leave them alone in that situation, and the victims themselves told us that they no longer wanted to stay in the camp, as they felt threatened.”
The incident marked the beginning of EEDL’s support for migrant victims of persecution.
For the next few days, the victims were put up in hotels, before they were moved to a church in Dunkirk, the closest city to the camp.
Just one of the victims from the initial group remains, a 29-year-old who wished to remain anonymous. “Generally the Kurdish mafia in the camp are against Christians,” he said. “When we gave our money to them for them to help us to go to England, they didn’t help us and they just stole our money and did not give it back. Then they attacked us and called us kafir [infidels] and dirty. They came and cut me with a knife and they beat my friends.” He said there are still some Christians in the camp, but that many are too scared to speak about their faith. “Yes, there are still some Christians there in the camp,” he said, “But they don’t prefer to stay there beside these strong Muslims. They are so racist, they just want to clear the camp to be without Christians.” He added that a mosque has been created in the camp, and that the Call to Prayer resounds around the camp every day, but unlike the nearby Calais camp, there is no church. An explosive cocktail
 Located in the northwest of France, beside the English Channel, the camp of Grande-Synthe hosts around 2,500 to 3,000 migrants – mostly Kurds from Iraq and Syria, but also some Iranians.
Tensions and other forms of violence are common in the camp, said a social worker, who wished to remain anonymous for fear that the report could impact upon his work with the Christians. Ethnic differences have created tension in the camp between the Iraqis and Iranians, of whom there are only around 50. The thousands of Iraqi Kurds are mostly Muslim, while some of the Iranian minority are Christians. Some of them attend local churches secretly, because they are scared of the Muslim migrants and smugglers, who hold sway within the camp. Night raids, theft and violence are among the common threats.
On the night of 14 December, a knife attack left several Christians injured. One of them, a 19-year-old named Mohammad, was murdered. The local police were informed and an investigation is underway. Police did not respond to World Watch Monitor requests for information about the investigation. A staff member at the Mayor’s office in Grande-Synthe said there is no security problem in the camp, which she said is open to external visitors. However, police now patrol the entrance. On 26 January, a shooting between rival gangs of smugglers erupted, prompting a huge police deployment around the camp. Security checks are now carried out at the entrance of the camp, and visitors must acquire prior authorisation from the Mayor’s office. There are some who fear members of the so-called Islamic State may be among the migrants, intent on radicalising other migrants and imposing Sharia inside the camp. A settled tension
Local churches are providing food, clothing and, in some cases, shelter for migrants.
LEGGI TUTTO: https://www.worldwatchmonitor.org/2016/02/4305685/

LA SCRISTIANIZZAZIONE DI ASIA AFRICA E MEDIO ORIENTE: è UN COMPLOTTO SAUDITA SALAFITA, FARISEI SPA FED Talmud USA! ] VOI SIETE SOLTANTO UN CONTENITORE PIENO DI DEMONI E SPIRITI MALIGNI! [ Christian migrants find discrimination follows them to Europe ] e se i miracoli che sono scritti nella Bibbia SONO VERI? IO HO GIURATO DI FARVI DEL MALE! IO FARò DI VOI IN ETERNO LO SPETTACOLO DELLA VERGOGNA! Published: Feb. 17, 2016. Two months after the attacks against the Iranian migrants, the tension has settled, according to Dugard. The majority of the victims of the December attacks have moved on. Some managed to reach England, their preferred destination, while others, tired of waiting for a hypothetical crossing or because of a lack of financial resources, returned to Iran. Others have left for other European destinations, with the hope of reaching England another way.
“Sometimes they just won’t show up at dinner time, even though we have already laid the table,” said Dugard. “They are always in search of new routes because the passages via Calais and Dunkirk seem completely blocked. “But in the meantime, other refugees, including moderate Muslims who heard about the support provided to the Iranians, have now arrived.”
A group of about 10 migrants, only one of whom professes a Christian faith, are currently staying in a church in Dunkirk. A non-religious Iranian in his 30s, who identified himself as Max, complained of the poor conditions and lax security of the camp. A fellow Iranian, a Muslim man in his 20s who identified himself as Farhad, agreed. “The living conditions in the camp are deplorable,” he said. “It is no place for humans. It is very cold and people fall sick easily.” Churches overwhelmed
Local churches are struggling to cope with the demands being placed upon them, as they seek to support migrants of all faiths and none. What started as an emergency has become a long-term commitment, Dugard said. “We are wondering: what is the best option for us? Do we have the spiritual, human and financial resources to continue this work, which is full-time social work?” he said. “Yet the migrants are really suffering. They crossed a multitude of borders and faced various obstacles to get here, in the hope of a better life. But they realise that it is often hopeless to cross to England and have ended up living in precarious conditions often more difficult than in their countries.”
World Watch Monitor, Those conditions could be improved if migrants exploring Christianity could do so safely, said Michel Varton, director of Open Doors France, part of a worldwide charity that supports Christians who live under threat because of their faith. "Many Christians amongst the refugees are fleeing persecution and discrimination. They are already traumatised by their terrible experience in the Middle East," Varton said. "Imagine their despair to realise that, once here in France, they are suffering the same discrimination and hate from fellow immigrants. “The local churches have shown dedication to help the Christian refugees and those who are genuinely interested in the Christian faith. The authorities must allow them to have simple buildings where they can meet and worship God in security and make sure that values of freedom of belief reign in the camps. It's totally unacceptable that someone could lose their life for their faith once in France.”
In addition to the lack of resources, there is a logistical problem, as different churches act without much coordination. Moreover, various groups and associations from all over Europe are also providing assistance to migrants, which has only added to the pressure, said Dugard.
“If some groups are useful, others believe that they can save the world,” he said. “They often come with very aggressive speeches, for two to three days, and then leave. In the end, their actions are doing more harm than good, because after they leave it becomes difficult for us to do serious work.” Talks are currently underway among churches, as they seek to create a regional platform, which would come underneath the umbrella of the Conseil National des Evangéliques de France, the national Evangelical Church network.
Humanitarian disaster
The Grande-Synthe camp stretches over 20 hectares (nearly 50 acres) of marshland. It is difficult to walk through the slippery mud without proper boots.
With thousands of people, including women and children, living in such unsanitary conditions, respiratory problems and infectious diseases are common, says Médecins Sans Frontières (Doctors Without Borders), which provides emergency care alongside Médecins du Monde (Doctors of the World).
According to MSF, a new camp, equipped with heated tents and located three kilometres from the current camp, will accommodate migrants in the coming days.
However, the migrant crisis remains a very complex issue, says Matthew Bosiger, the pastor of the Salvation Army Church in Dunkirk.
“They are a bit like in a prison,” he said. “It is good to try to improve their situation, but they have no plan to stay in France. The migrants have only one thought in mind: to cross the channel to England, at any cost.”
Many say they have relatives or friends already settled there and the living conditions seem very attractive – partly because many know a little English, but also because of the prospect of better economic opportunities. Smugglers take advantage of migrants’ desperation to reach the UK by charging them everything that they have, with no guarantee they will succeed.
LEGGI TUTTO: https://www.worldwatchmonitor.org/2016/02/4305685/

un soldato francese in Crimea (1855 dC ): "quando un russo viene contro di te con la baionetta, io ti consiglio di cambiare strada!" Nikita Mikhalkov: a difesa della Russia e dei russi. PandoraTV 4.829 Pubblicato il 13 gen 2016. La puntata numero 38 di Bessagon tv, la trasmissione di Nikita Mikhalkov in onda su Rossiya24, è stata respinta dal canale di stato russo, censurata. Si parlava della vicenda di un noto giornalista russo che aveva usato toni pesantemente offensivi nei confronti della Russia stessa e dei russi. Pandora Tv propone, tradotta in italiano, la trasmissione respinta da Rossiya24 e diffusa tramite You Tube da Mikhalkov e il suo staff. Traduzione: Matteo Peggio, Edizione e Voice Over: Adalberto Gianuario https://youtu.be/fspwXt1JCC8
================
presidente Recep TAKFIRO Erdogan ] SORRY [ Il presidente iraniano Hassan Rouhani, LUI MI HA DETTO CHE TU SEI TAKFIRO: cioè, forse questo TAKFIRO" significa che tu vuoi fare la autobomba agli altri, ma, che poi, TU non le vuoi ricevere tu, QUESTE AUTOBOMBE? COME A DIRE CHE SEI UN PIDOCCHIOSO SENZA UNA COSCIENZA SPORTIVA?
17:03 Damasco: 30 morti in una serie di attentati terroristici
16:15 Erdogan ha dichiarato che la Turchia ha il diritto di ESPORTARE il terrorismo all’estero
==========
QUESTO è TUTTO QUELLO CHE IN CUOR LORO: I SALAFITI ERDOGAN E SALMAN APPROVANO, PERCHé, LO SANNO TUTTI CHE NON VOGLIONO ANDARE IN SIRIA E IRAQ PER ISIS (QUELLA è SOLTANTO UNA SCUSA) 19/02/2016,  ] POICHé MAOMETTO HA FATTO LE STESSE COSE? POI, ANCHE LORO: ERDOGAN TAKFIRI E SALMAN: SONO I SANTI: anche loro, ECCO PERCHé LA MERKEL è SUL PIANO DI CONVERTIRSI all'ISLAM anche lei, MENTRE OBAMA Hussein Osama, lui SI è sempre STATO ISLAMICO DALLA NASCITA! IRAQ, Mosul, lo Stato islamico decapita un 15enne perché ascolta “musica occidentale”. La vittima è il giovane Ayham Hussein, fermato dai miliziani mentre si trovava all’esterno del negozio del padre. L’esecuzione è avvenuta sulla pubblica piazza e ha scatenato l’indignazione (muta) degli abitanti. Due ragazzi giustiziati per non aver partecipato alla preghiera del venerdì. Donne vittime di stupro lapidate perché “adultere”. Baghdad (AsiaNews/Agenzie) - Le milizie dello Stato islamico (SI) hanno decapitato un giovane di 15 anni per aver ascoltato musica pop occidentale; i jihadisti hanno inoltre ucciso a colpi di pistola altri due ragazzi, per non aver partecipato la settimana scorsa alla preghiera del venerdì. Le tre esecuzioni rientrano in una più ampia campagna di repressione ancor più violenta delle libertà personali, lanciata dai vertici del movimento a Mosul, roccaforte di Daesh [acronimo arabo per lo SI] nel nord dell’Iraq. Secondo quanto riferiscono fonti locali, rilanciate dai media curdi, la vittima è il 15enne Ayham Hussein, sorpreso dai miliziani a Mosul mentre ascoltava musica occidentale dal suo lettore cd. Al momento del fermo, egli si trovava all’esterno del negozio di alimentari di proprietà del padre, nella zona ovest della città. Condotto davanti ai giudici della sharia (la legge islamica), il ragazzo è stato condannato a morte; la decapitazione, avvenuta nella pubblica piazza, è avvenuta a inizio settimana. Il 16 febbraio il corpo è stato restituito ai genitori, per la sepoltura. La decapitazione - la prima per aver ascoltato musica proibita - ha sollevato l’indignazione muta della cittadinanza, che però non ha la forza né i mezzi per ribellarsi alla ferocia jihadista. Sempre a Mosul, la scorsa settimana due giovani sono stati arrestati per non aver partecipato alla preghiera del venerdì nella più importante moschea della città. Due giorni più tardi, entrambi sono stati giustiziati a colpi di pistola nella piazza antistante il luogo di culto. Prima di ucciderli, un membro dello SI ha letto una nota in cui i jihadisti assicurano “la stessa punizione” per chi non partecipa al rito collettivo. A fine gennaio un ragazzino di 14 anni era stato decapitato per lo stesso motivo e i suoi genitori costretti ad assistere.
Le nuove violenze jihadiste giungono in un periodo in cui, sul piano militare, lo Stato islamico sta subendo sconfitte sia in Iraq che nelle vicina Siria, pur continuando a controllare vaste porzioni del territorio e rimanendo una grave minaccia per la sicurezza. Sempre da Mosul arriva infine la notizia della lapidazione di quattro donne “colpevoli” di adulterio. I jihadisti la avrebbero “sorprese” mentre stavano intrattenendo relazioni illecite con altri uomini. In realtà le quattro donne sono state vittima di violenza e il rapporto non si era consumato in modo consensuale. Fonti locali aggiungono inoltre che le quattro, prima di essere uccise in una piazza centrale della città, sarebbero state oggetto di ulteriori abusi a sfondo sessuale da parte di miliziani.
===========
 19/02/2016 - BANGLADESH – ARABIA SAUDITA ] EIH SPORCACCIONI TAKFIRI VI HO SGAMATI CON LE MANI NELLA MARMELLATA!  Lavoratrici “schiave” in Arabia Saudita: Vogliamo tornare a casa, basta maltrattamenti. Lo scorso anno Dhaka e Riyadh hanno siglato un accordo per l’invio in Arabia di 120mila lavoratrici. Nel 2015 sono partite 20.952 donne, ma tante sono già tornate. Al rientro hanno raccontato storie di abusi e minacce: di giorno schiave in casa, di notte schiave del sesso. Reclutatore saudita: “Amiamo le donne bangladeshi perché sono musulmane e indossano il velo”.
===========
CERTO QUESTI SONO TUTTI MIEI ASSIDUI LETTORI: STOP AL DELITTO DI IDEOLOGIA GENDER!  19/02/2016 - INDONESIA, Leader religiosi indonesiani: Insieme contro la “propaganda Lgbt”. Vertici islamici, cattolici, buddisti e confuciani hanno stilato una dichiarazione comune in cui chiedono la cessazione di ogni violenza contro le persone omosessuali ma anche lo stop di ogni legalizzazione di pratiche omosessuali. Leader islamico: “Fermare la pubblicità a questi gruppi aiuterà queste persone a tornare alla normalità”.
=================
CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, OK, POI, DOVE I CRISTIANI SONO TROPPO POCHI VOI LI SHARIA OBAMA GENDER MERKEL L'ANTICRISTO SEMINATE?  20/02/2016 - MALAYSIA, Kota Kinabalu, proselitismo islamico ai bambini delle scuole cattoliche, Suor Rita Chew, presidente della Commissione educativa dell’arcidiocesi di Kota Kinabalu, denuncia episodi di conversioni avvenuti negli istituti elementari: “Alcuni genitori hanno scoperto che ai figli vengono insegnate preghiere islamiche”. Il governo nega tutto, ma “sappiamo che vogliono diminuire il numero di cristiani laddove ce ne sono tanti”.
==============
sharia TAKFIRI ONU USA odiano Israele
CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, OK, è vero che, io ho sempre cercato di fare del male anche al Presidente iraniano Hassan Rouhani, MA, LUI MI AMA (forse, lui non ha mai dimenticato che io gli ho sventato la aggressione di ISRAELE ai suoi impianti nucleari, ecc. ecc..  ), ED IO SONO TROPPO VULNERABILE NEI SENTIMENTI, perché è impossibile per Unius REI, di farsi superare nell'amore da qualcuno! non so chi è stato a dire al presidente iraniano Hassan Rouhani, QUELLO CHE è IL MIO UNICO PUNTO DEBOLE!
=====================
CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, ma, voi pensate veramente, di poter vincere militarmente IRAN e Russia in Siria ed IRAQ? MA SE ANCHE QUESTA POSSIBILITà: assurda, SI AVVERASSE a vostro favore, come pensate voi che, ISRAELE vi farebbe avanzare in Siria ed Iraq?
CARI TAKFIRI ERDOGAN E SALMAN, io ho costretto ISRAELE a salvare ASSAD in passato, COME ORA IO POSSO ABBANDONARE I RUSSI? .. e che speranza voi avete contro di me?



Rifugiati MARTIRI disperazione tragedia siriana DAMASCO VS SHARIA NAZI ONU
TUTTI I MARTIRI CRISTIANI UCCISA DA OBAMA SOTTO EGIDA SHARIA ONU LEGA ARABA, I NAZISTI SENZA LIBERTà DI RELIGIONE, SENZA RECIPROCITà... I MASSONI BILDENBERG TROIKA, I PIù GRANDI SATANISTI FARISEI FMI SPA 666 FED BCE, DI TUTTE LE FALSE DEMOCRAZIE MASSONICHE DEL SIGNORAGGIO BANACRIO RUBATO ALLA COSTITUZIONE.. PER DISTRUGGERE IL GENERE UMANO.. IL COMPLOTTO CHE DISINTEGRERà ISRAELE

Rifugiati alla disperazione Una tragedia siriana DAMASCO. Non conosce tregua l'orrore in Siria. Mentre i combattimenti vanno avanti peggiora di giorno in giorno la condizione dei profughi e degli sfollati. Ieri l'ennesima conferma: una donna di quarant'anni rifugiata siriana nella città di Tripoli in Libano si è data fuoco di fronte a un centro dell'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) sotto gli occhi dei suoi figli. La donna protestava per gli scarsi aiuti alimentari ricevuti. Diverse persone che erano in coda e alcuni addetti dell'Unhcr sono intervenuti e hanno spento le fiamme. La donna è stata trasportata in gravissime condizioni all'ospedale Al Salam. Sono circa un milione i rifugiati siriani arrivati in Libano dall'inizio della crisi tre anni fa. Un'emergenza particolarmente preoccupante per le autorità di un Paese il Libano che ha solo quattro milioni di abitanti e che già ospita centinaia di migliaia di profughi palestinesi. Finora il Governo di Beirut non ha dato il permesso di allestire campi per i profughi siriani che perciò devono sopravvivere in raggruppamenti di tende sparsi nel territorio presso alloggi di fortuna o devono pagare affitti esorbitanti per sistemazioni in appartamenti malsani.

Prime Minister Binyamin Netanyahu -- king Saudi arabia, mi ha detto: " e perché, io devo riconoscere Israele? non si fanno contratti, che, devono durare con i cadaveri! "?
Lorenzojhwh Unius REI

Attacchi dei talebani Costellato di attentati il cammino verso le presidenziali afghane. KABUL. L'Afghanistan ha vissuto ieri un altro giorno di violenza per tre attacchi portati dai talebani che li hanno rivendicati a Kabul e nelle province di Kunar e Kunduz con un bilancio di almeno venti morti e quasi cinquanta feriti. Il tutto a dieci giorni dal primo turno delle elezioni presidenziali del 5 aprile. Cacciati dal potere nel 2001 da una coalizione militare internazionale diretta dagli Stati Uniti i talebani il 10 marzo scorso hanno pubblicato un proclama annunciando di voler fare di tutto per far fallire le presidenziali che rappresentano un test per la stabilità del Paese in
vista del ritiro entro quest'anno del contingente militare internazionale. Già in queste ultime settimane hanno compiuto attentati e attacchi quasi quotidiani fra cui uno clamoroso giovedì scorso nel lussuoso hotel Serena di Kabul che si è concluso con la morte di almeno nove persone di cui quattro stranieri. L'azione più clamorosa è avvenuta ieri nella capitale afghana ai danni di un affollato ufficio regionale della Commissione elettorale indipendente (Iec) sulla Dar ul Aman Road. A quanto ha riferito il
portavoce del ministero dell'Interno Sidiq Sidiqi un commando di cinque terroristi si è presentato davanti all'ingresso della Iec. «Due di essi — ha detto — si sono fatti esplodere permettendo il passaggio all'interno degli altri tre che hanno cominciato a sparare all'impazzata». Sono seguite ore di tensione in cui i talebani hanno preso in ostaggio una trentina di persone portandole al terzo piano dell'edificio mentre altre quaranta venivano salvate per l'intervento delle squadre speciali afghane che nel frattempo avevano preso possesso dei primi due piani. L'assedio è durato quasi quattro ore al termine delle quali i trenta ostaggi sono stati liberati e i terroristi uccisi. Sidiqi ha comunicato il bilancio finale dello scontro: dieci morti fra cui i cinque attentatori suicidi due agenti di polizia un dipendente della Iec un candidato provinciale
e un civile. A est nella devastata provincia orientale di Kunar due talebani sono entrati a forza nella nuova sede della Kabul Bank ad Asadabad aprendo il fuoco contro i clienti in attesa. Nella sua rivendicazione il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha precisato che i clienti erano «agenti di polizia mercenari che ritiravano lo stipendio». Al termine dell'attacco represso dalle forze di sicurezza afghane il capo della polizia provinciale generale Abdul Habib Syedkhel ha comunicato che «il bilancio è di 5 morti (2 terroristi e 3 agenti di polizia) e 16 feriti mentre nessun impiegato della banca ha riportato danni». La terza operazione dei seguaci del mullah Omar è avvenuta nella provincia di Kunduz (nord). Qui i morti sono stati 5 e i feriti 27. Nel frattempo dopo 9 anni e 1288 progetti realizzati chiude il Provincial Reconstruction Team (Prt) di Herat la componente civile del contingente italiano dell'Isaf che ha concluso ieri ufficialmente il suo mandato. Quarantaquattro poliambulatori un ospedale pediatrico e uno per tossicodipendenti un centro di medicina legale 105 scuole sessanta chilometri di rete idrica e 16 per acque reflue circa ottocento pozzi per l'acqua tre ponti 130
chilometri di strade 17 edifici pubblici e governativi 34 infrastrutture militari due centri di aggregazione per sole donne e uno di arti visive un carcere femminile un istituto penale per minori e il terminal passeggeri dell'aeroporto di Herat. Questi sono i progetti portati a termine per un investimento pari a circa 46 milioni e mezzo di euro stanziati dal ministero della Difesa italiano.

Chiesto lo scioglimento del partito islamico bengalese. DACCA. Sempre più tesa la situazione politico-istituzionale in Bangladesh. Con una mossa destinata ad ampliare il solco tra Governo e opposizione gli inquirenti incaricati di indagare sui crimini di guerra commessi nel Paese asiatico durante la sanguinosa guerra di liberazione dal Pakistan (1971) hanno chiesto ieri lo scioglimento del partito islamico Jamaat-e-Islami già escluso dalle contestate elezioni politiche dello scorso gennaio. Sono una dozzina i leader dello Jamaat-e Islami processati e condannati a pene severissime dalla nascita nel 2010 e di nomina governativa del tribunale per i crimini di guerra. La prima esecuzione di un condannato a morte — quella del sessantacinquenne vice segretario del partito Abdul Qader Mollah — è avvenuta a settembre. Da circa un anno un duro braccio di ferro tra il Governo guidato dal primo ministro Sheikh Hasina e l'opp osizione tiene il Bangladesh in uno stato di tensione permanente con frequenti e sanguinosi episodi di violenza. Sono stati almeno duecento i morti dall'inizio dell'anno dovuti alla grave situazione politica e alle violente reazioni ad arresti e condanne.

Pechino vuole spiegazioni PECHINO. La vicenda dell'aereo della Malaysia Airlines resta tuttora avvolta nel mistero. A distanza di giorni infatti non sono stati ancora Accertati i motivi per i quali il Boeing 777 ha cambiato rotta un'ora dopo il decollo dalla capitale della Malaysia. Tra le 239 persone a bordo 152 sono di nazionalità cinese. Proprio per questo il primo ministro cinese Li Keqiang ha chiesto al Governo di Kuala Lumpur di fornire nel più breve tempo possibile informazioni dettagliate e accurate su quanto realmente accaduto. Sono intanto riprese stamattina nell'oceano Indiano meridionale le ricerche dell'aereo interrotte ieri a causa del maltempo e delle avverse condizioni del mare. «Non ci fermeremo finché non risolveremo questo enigma» ha affermato il primo ministro australiano Tony Abbot. E a circa 2.500 chilometri a sud-est dalla città di Perth satelliti francesi hanno individuato almeno 122 oggetti galleggianti che si presume siano del volo Mh370 da Kuala Lumpur a Pechino scomparso dai radar l'8 marzo scorso e con ogni probabilità precipitato — e disperso — nell'oceano Indiano. Lo ha reso noto il ministro dei Trasporti della Malaysia Hishammuddin Hussein

Incostituzionale il referendum sulla Catalogna MADRID. Il referendum per l'indipendenza della Catalogna in programma il prossimo 9 novembre è incostituzionale. Lo hanno
stabilito ieri i giudici della Corte costituzionale spagnola nel primo giorno del dibattito in seduta plenaria. I magistrati — all'unanimità — hanno rilevato che secondo la Costituzione una regione «non può indire unilateralmente un referendum sull'integrazione con la Spagna». I giudici hanno inoltre dichiarato illegittima la dichiarazione di sovranità approvata dal Parlamento catalano il 23 gennaio del 2013 in particolare il primo paragrafo in cui — si legge nella sentenza — si proclama il popolo catalano «come soggetto politico e giuridico sovrano».

Diffusi dall'Unhcr i dati sugli arrivi in Italia Diecimila immigrati in tre mesi ROMA. Nei primi tre mesi dell'anno oltre diecimila immigrati sono sbarcati in Italia un dato di dieci volte maggiore rispetto all'analogo periodo del 2013. Lo ha reso noto l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). Nel 2013 ha ricordato l'Unhcr si sono registrati 43.000 arrivi il secondo dato più alto degli ultimi dieci anni. Un numero che nel 2014 sarà superato. Circa il 50 per cento degli stranieri sbarcati in questi tre mesi sono rifugiati eritrei e siriani. Lo scorso anno le domande di asilo in Italia sono state 27.000 a fronte delle 109.000 della Germania e delle 60.000 della Francia. l'Unhcr ha così chiesto a Roma una programmazione dell'accoglienza considerato che i centri hanno già 10.000 ospiti a fronte di una capienza di soli 6.900 posti.

In Libano cattolici e musulmani nel nome di Maria JAMHOUR. Da quattro anni in Libano il giorno dell'Annunciazione del Signore è festa nazionale. E da otto ai piedi della Vergine di Notre-Dame di Jamhour si riuniscono insieme in preghiera cattolici e musulmani. Un'esp erienza che «rallegra» Papa Francesco come ha scritto il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin in un messaggio inviato a nome del Pontefice ai partecipanti all'incontro. «Il Papa — si legge — vi incoraggia cristiani e musulmani a lavorare insieme alla pace e al bene comune contribuendo così allo sviluppo integrale delle persone e all'edificazione della società». Il raduno di preghiera — del quale dà notizia Radio Vaticana — è stato organizzato nel pomeriggio di ieri nella località libanese di Jamhour. A promuoverlo nella chiesa di Notre-Dame l'Associazione degli ex allievi del
Collegio dell'Università San Giuseppe e del Collegio di Jamhour. Il dialogo — ha spiegato padre Miguel Ángel Ayuso Guixot segretario del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso intervenuto all'incontro — è «una comunicazione biunivoca» e consiste «nel parlare e ascoltare nel dare e ricevere in vista di uno sviluppo e di un arricchimento reciproco». Dialogare ha proseguito si fonda «sulla testimonianza della propria fede e su un'apertura alla religione dell'altro» e ciò non significa ha sottolineato padre Ayuso Guixot «tradire la missione della Chiesa» né dare spazio a «un nuovo metodo di conversione al cristianesimo» bensì si tratta di un dialogo interreligioso fondato su quattro basi: vita opere scambi teologici ed esperienze religiose. In sintonia con Papa Francesco il segretario del dicastero vaticano ha messo in luce la comune devozione di cristiani e musulmani alla Vergine Maria «menzionata più volte nel Cora-no». Ella è un «modello di dialogo perché insegna a credere a
non fermarsi su certezze acquisite ma ad aprirsi agli altri e a rimanere disponibili». La sua venerazione condivisa «può costituire un terreno favorevole alla coabitazione tra le due comunità»

MUMBAI. Una Giornata di preghiera per la nazione indiana è stata promossa per il 6 aprile prossimo dalla Catholic Bishops Conference of India (Cbci). L'iniziativa è stata presa in vista delle elezioni generali. Dal 7 aprile al 12 maggio infatti l'India è chiamata alle urne per eleggere i nuovi membri della Camera bassa del Parlamento. In vista di questo importante appuntamento che coinvolgerà 814 milioni di votanti la Chiesa cattolica ha perciò lanciato la Giornata di preghiera attraverso una lettera inviata a sacerdoti religiosi e fedeli laici e firmata dal cardinale Baselios Cleemis Thottunkal presidente della Cbci: «Dovrà essere un giorno di fervida preghiera per lo svolgimento pacifico delle elezioni e per l'assistenza divina di tutti i cittadini così che possano eleggere i candidati migliori capaci di sostenere i valori e i principi morali nella vita pubblica»

L'OSSERVATORE ROMANO pagina 6 giovedì 27 marzo 2014 Nell'omelia del patriarca di Gerusalemme dei Latini per l'Annunciazione del Signore Francesco in Terra Santa Dalla sacra famiglia di Nazareth la forza per affrontare sfide e minacce all'unità determinazione ad affrontarle a superarle con la forza di Colui il quale ha vinto il mondo e calpestato il male attraverso la sua croce e la sua risurrezione. Invito dunque tutti i figli della Terra Santa a compiere un pellegrinaggio a Nazareth in quest'anno consacrato alla famiglia per seguire l'esempio della santa famiglia. Qui a Nazareth tutto è cominciato» ha concluso il patriarca Twal ricordando che «è il Nuovo Testamento che comincia con l'incarnazione del Figlio di Dio venuto fra noi come salvatore liberatore messaggero di amore e di pace. È venuto qui per dissipare la paura e rendere la pace ai nostri cuori e al nostro spirito». L'episcopato in vista del voto In preghiera per la nazione indiana

Con l'abisso pronto a inghiottirti. In «Un paesaggio di ceneri» di Élisabeth Gille il seguito ideale di «Suite francese». 26 marzo 2014. Un libro intenso e commovente sull'impossibilità di dimenticare sull'indelebile dolore di chi sopravvive e sulla difficoltà di ritrovare la propria identità dopo essere stati privati di tutto.
[ Sentinella tedesca a Bordeaux nel 1940 ] Così Gaetano Vallini definisce Un paesaggio di ceneri di Élisabeth Gille con il quale la scrittrice colma in maniera definitiva la distanza tra il suo mondo di orfana a causa della follia nazista e quello della madre che aveva appena avuto il tempo di sfiorare; una madre dal nome impegnativo: Irène Némirovski autrice di quel capolavoro che è Suite francese uno dei libri più belli sulla guerra incredibilmente salvato e sottratto all'oblio per essere pubblicato nel 2004 sessant'anni dopo la morte dell'autrice ad Auschwitz. Perché del romanzo materno Un paesaggio di ceneri in libreria dal 2 aprile (Venezia Marsilio 2014 pagine 171 euro 16) pur con una scrittura meno raffinata ed elegante ma non meno efficace e incisiva nella sua sobrietà potrebbe essere considerato una sorta di seguito ideale nonostante sia stato pubblicato otto anni prima. Più correttamente si dovrebbe parlare di un'autobiografia camuffata in cui non è difficile intravvedere nel personaggio della piccola protagonista Léa la stessa autrice con il suo dramma interiore. Proprio per questo non è semplice scegliere da dove cominciare per parlarne se dalla vita di Élisabeth o da quella di Léa una bambina ebrea che come lei «non sapeva niente di se stessa niente delle proprie origini e della propria identità. Non era che terra bruciata un paesaggio di ceneri». E del resto dopo la deportazione senza ritorno della madre Irène e del padre Michel Epstein anche Élisabeth Gille e la sorella Denise trovarono prima asilo in un pensionato cattolico e poi ospitalità presso amici di famiglia.

Intitolato a Óscar Romero l'aeroporto di San Salvador. 25 marzo 2014. Lo scalo aereo della capitale di El Salvador si chiamerà da oggi e per sempre aeroporto internazionale Óscar Arnulfo Romero y Galdámez»: lo ha annunciato ieri il presidente Mauricio Funes nel 34° anniversario dell'assassinio dell'arcivescovo che fu ha aggiunto «voce dei senza voce nei momenti più difficili della storia recente del Paese». L'arcivescovo Romero fu assassinato mentre celebrava la messa.

Solidarietà internazionale per combattere la fame Intervento della Santa Sede a GinevrA. 26 marzo 2014. Pubblichiamo la nostra traduzione dell'intervento svolto il 10 marzo dall'arcivescovo Silvano M. Tomasi osservatore permanente della Santa Sede presso l'Ufficio delle Nazioni Unite e Istituzioni specializzate a Ginevra durante la XXV sessione ordinaria del Consiglio per i diritti dell'uomo sul diritto al cibo. Signor Presidente La mia Delegazione coglie con piacere l'opportunità di parlare a questo Consiglio dell'urgente necessità che i Governi e la società globale rispettino proteggano agevolino e adempiano meglio il diritto umano al cibo. Siamo profondamente grati al Relatore speciale uscente per i suoi significativi sforzi a questo riguardo ed esprimiamo il sincero auspicio che in futuro si compiano altri progressi al fine di assicurare che il diritto al cibo non sia «ridotto a un diritto a non morire di fame» e venga davvero riconosciuto come «diritto inclusivo a un'alimentazione adeguata e a tutti gli elementi nutrizionali» necessari «per vivere una vita sana e attiva e mezzo per accedervi» (www.ohchr.org/Documents/HRBodies/.../A-HRC-19-59_en.pdf). La comunità internazionale ha certamente compiuto progressi nell'affrontare il tema della sicurezza alimentare. In occasione della Giornata mondiale dell'alimentazione 2013 (José Graziano Da Silva Direttore Generale della Fao La sicurezza alimentare è la sfida del futuro «L'Osservatore Romano» giovedì 19 settembre 2013) l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite ha riferito che dalla fine della seconda guerra mondiale la disponibilità di cibo pro capite è cresciuta di oltre il 40 per cento. Ha però anche spiegato che la fame colpisce ancora oltre 840 milioni di persone ma è molto meno evidente poiché persiste principalmente tra quanti vivono nei Paesi in via di sviluppo. Questo tipo di fame si manifesta come «morte lenta» causata da denutrizione privando i bambini delle opportunità e impedendo loro di raggiungere quelle pietre miliari dello sviluppo come la crescita secondo parametri normali lo sviluppo neuromotorio le prestazioni scolastiche che sono date per scontate dalle persone ben nutrite che vivono in Paesi ad alto reddito... «ciò costituisce un vero scandalo» (www.vatican.va/holy_father/francesco/messages/peace/documents/papa-francesco_20131208_messaggio-xlvii-giornata-mondiale-pace-2014_it.html). Signor Presidente nel suo Messaggio per l'ultima Giornata mondiale dell'alimentazione Papa Francesco ha asserito con forza che «fame e denutrizione non possono mai essere considerati un fatto normale al quale abituarsi quasi si trattasse di parte del sistema» www.vatican.va/holy_father/francesco/messages/food/documents/papa-francesco_20131016_messaggio-giornata-alimentazione_it.html). Per spezzare questo circolo vizioso occorre prendere misure strutturali come l'attuazione di leggi quadro a livello nazionale e lo sviluppo di politiche alimentari giuste. Abbiamo anche bisogno di processi ben sviluppati tra cui l'attuazione e il controllo delle politiche nonché dello stanziamento adeguato di risorse. Infine dobbiamo esaminare con attenzione i risultati e l'impatto sulla base di statistiche relative alla fame e alla malnutrizione e di indicatori riguardanti la disponibilità di cibo le entrate sufficienti e i prezzi abbordabili per acquistare un'alimentazione adeguata per le famiglie e i membri più vulnerabili della società.

In un certo senso Signor Presidente Papa Francesco ha tracciato una Road Map volta a favorire ulteriormente la piena attuazione del diritto al cibo. «Qualcosa deve cambiare in noi stessi nella nostra mentalità nelle nostre società» ha esortato proponendo che «un passo importante sia abbattere con decisione le barriere dell'individualismo della chiusura in se stessi della schiavitù del profitto a tutti i costi» (ibid.). Pertanto la mia Delegazione suggerisce che il raggiungimento del diritto al cibo esige solidarietà sociale tra tutti i popoli in aggiunta alle salvaguardie legali e politiche già stabilite da questo Consiglio. A livello nazionale ciò esige investimenti pubblici e privati adeguati per consentire ai piccoli agricoltori di aumentare la produttività di ottenere un surplus di guadagno sufficiente per migliorare le condizioni nelle quali coltivano la terra e di essere in grado di contare a lungo termine su prospettive di entrate sufficienti per sostenere le loro famiglie. Occorrerà una particolare attenzione per agevolare l'autonomizzazione e la partecipazione delle donne nelle campagne per favorire l'agricoltura e lo sviluppo rurale. Riguardo al settore privato dobbiamo cercare una distribuzione più equa delle risorse che non sfavorisca i piccoli produttori di cibo locali. Nel fornire assistenza umanitaria occorre assicurare l'accesso al cibo e alle risorse delle popolazioni colpite sia all'interno dei confini che attraverso gli stessi. L'assistenza allo sviluppo dovrebbe includere componenti agricole affinché il diritto di produrre e di commercializzare il cibo venga assicurato senza discriminazioni. La solidarietà a livello internazionale è parimenti importante negli sforzi per garantire il diritto al cibo. L'accordo raggiunto a Bali durante la nona Conferenza ministeriale dell'Organizzazione mondiale del commercio su «l'azionariato pubblico ai fini della sicurezza alimentare» è sulla stessa falsariga ed è un chiaro esempio di come il multilateralismo possa riacquistare il suo ruolo centrale nel confrontarsi con nuovi problemi affrontare nuove opportunità e soprattutto promuovere un commercio più libero e più equo non come fine a se stesso ma come uno tra i tanti approcci per porre fine alla povertà per tutti. L'attuazione di questo accordo provvisorio offrirebbe ai Paesi che ne hanno bisogno un accesso più sicuro stabile ed equo al cibo.
In questo Anno internazionale dell'agricoltura familiare Signor Presidente la mia Delegazione desidera esortare questo Consiglio a includere quale componente speciale dei suoi sforzi per promuovere e preservare il diritto umano al cibo «l'educazione alla solidarietà e a uno stile di vita che superi la "cultura dello scarto" e metta realmente al centro ogni persona e la sua dignità parte dalla famiglia» (ibid)

Le sanzioni e lo spiraglio. Barack Obama prospetta misure più stringenti contro la Russia ma lascia aperta la porta al dialogo. 26 marzo 2014. Bruxelles 26. Resta alta la tensione in Ucraina dopo l'annessione della Crimea alla Federazione russa. Da ieri la bandiera russa sventola su tutte le installazioni militari in Crimea. Forse anche per questo il presidente statunitense Barack Obama — oggi in missione a Bruxelless dove incontra gli esponenti del Governo belga il segretario generale della Nato e i vertice dell'Ue prima di giungere a Roma — ha lanciato ieri dall'Aja un monito a Putin: se non si ferma il resto del mondo è pronto a reagire. E l'Alleanza atlantica sta già preparando piani per difendere gli altri Paesi dell'est europeo. Obama ha sottolineato che dopo l'annessione della Crimea la Russia «è più isolata che ai tempi dell'Unione sovietica».


Dalla famiglia una garanzia di sviluppo Presentato l'incontro mondiale di Philadelphia. 25 marzo 2014. A servizio della famiglia con intelligenza coraggio e amore: prende spunto da questo triplice presupposto il cammino di preparazione all'ottavo Incontro mondiale delle famiglie in programma dal 22 al 27 settembre 2015 a Philadelphia. «Intelligenza nel leggere il presente della famiglia; coraggio per affrontare i complessi e numerosi problemi; amore per cercare di risolverli tenendo sempre presente il Vangelo della famiglia e della vita» ha spiegato stamattina martedì 25 marzo l'arcivescovo Vincenzo Paglia presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia riprendendo le indicazioni di Papa Francesco.

Il presule è intervenuto nella Sala Stampa della Santa Sede alla conferenza di presentazione dell'avvenimento insieme al pastore dell'arcidiocesi che lo ospiterà il cappuccino Charles Joseph Chaput. «Teologia della famiglia; spiritualità e santità coniugale; ecclesiologia e pastorale della famiglia; famiglia e rapporto con la cultura contemporanea; famiglia e migrazioni; famiglia ed ecumenismo: queste alcune delle piste e degli ambiti di un lavoro comune da portare avanti» ha spiegato monsignor Paglia al fine di «accompagnare nel loro cammino tutte le famiglie del mondo con una pastorale intelligente coraggiosa e piena di amore». Del resto l'incontro di Philadelphia si colloca in un «momento particolarmente importante per la vita della Chiesa» visto che Papa Francesco «ha voluto porre al centro dell'attenzione proprio il tema della famiglia». Lo testimoniano i due Sinodi dei vescovi quello straordinario in programma a ottobre e quello ordinario dell'anno seguente entrambi dedicati alla famiglia. E proprio alla vigilia di quest'ultimo appuntamento del 2015 si collocano le giornate di Philadelphia. Anzi ha fatto notare il presule «non si deve dimenticare che questo itinerario ecclesiale si inserisce anche in quel filone di analisi e di dibattito che l'Onu ha proposto in questo anno con l'indizione dell'anno della famiglia» per cui non va sottovalutato lo stretto legame tra l'appuntamento che si svolge in Pennsylvania «e i dibattiti che si stanno svolgendo nella sede centrale delle Nazioni unite a New York. È un invito a tutte le istituzioni religiose e civili a lavorare insieme per un futuro migliore della famiglia nel mondo». Infatti ha concluso il presidente del dicastero vaticano da essa dipende «il destino di una umanità pacifica e solidale. Il convergere nella famiglia aiuta tutti i popoli a sentirsi e a operare come un'unica famiglia».


Per la difesa e la protezione dei bambini Comunicato della Sala Stampa della Santa Sede. 05 febbraio 2014. Al termine della sua sessantacinquesima sessione il Comitato per i diritti del fanciullo ha pubblicato le sue osservazioni conclusive sugli esaminati rapporti della Santa Sede e di cinque Stati parte alla Convenzione sui diritti del fanciullo (Congo Germania Portogallo Federazione Russa e Yemen). Secondo le particolari procedure previste per le parti della Convenzione la Santa Sede prende atto delle osservazioni conclusive sui propri rapporti le quali saranno sottoposte a minuziosi studi ed esami per pieno rispetto della Convenzione nei differenti ambiti presentati dal Comitato secondo il diritto e la pratica internazionale come pure tenendo conto del pubblico dibattito interattivo con il Comitato svoltosi il 16 gennaio 2014. Alla Santa Sede rincresce tuttavia di vedere in alcuni punti delle osservazioni conclusive un tentativo di interferire nell'insegnamento della Chiesa cattolica sulla dignità della persona umana e nell'esercizio della libertà religiosa. La Santa Sede reitera il suo impegno a difesa e protezione dei diritti del fanciullo in linea con i principi promossi dalla Convenzione sui diritti del fanciullo e secondo i valori morali e religiosi offerti dalla dottrina cattolica.

Chiesa evangelica. attaccata in Kenya. 24 marzo 2014. Quattro persone sono state uccise e altre 17 sono state ferite ieri nell'attacco sferrato da uomini armati contro i fedeli raccolti in una chiesa evangelica di Likoni nei pressi di Mombasa nel sud-est del Kenya. Secondo quanto ha riferito il capo della polizia locale a un'emittente radiofonica gli autori dell'attacco sono riusciti a fuggire. Tra i primi interventi di condanna dell'accaduto c'è stato quello dei responsabili delle comunità musulmane della zona.

Cosa resta della lotta alla fame Tra scarsi investimenti e cambiamenti climatici. 26 marzo 2014. Londra 26. La lotta contro la fame rischia di tornare indietro di decenni a causa dei cambiamenti climatici e l'attuale sistema alimentare è del tutto inadeguato ad affrontare la sfida. Un bambino pakistano denutrito (Afp). L'allarme arriva da Oxfam (la confederazione di diciassette organizzazioni non governative attive in più di cento Paesi) proprio mentre in Giappone è in corso il vertice mondiale per discutere l'ultimo rapporto dell'Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change) dal quale emerge che il riscaldamento globale avrà un impatto sulla disponibilità di cibo ben più grave del previsto. In un recente studio Oxfam ha "dato i voti" ai Governi per la loro azione nella lotta alla fame e al cambiamento climatico. Il quadro che emerge è impressionante: tutti i Governi del mondo risultano impreparati ad affrontare l'impatto dei cambiamenti climatici.

Per ricostruire. dopo il tifone Haiyan. Visita nelle Filippine del segretario del dicastero per i migranti. 25 marzo 2014. «Aiutare i marittimi colpiti dal tifone dialogando con la Chiesa locale con progetti sostenibili che tengano conto dell'equilibrio ecologico e della difesa dei diritti dei pescatori e che siano economicamente trasparenti».
È quanto ha raccomandato il vescovo Joseph Kalathiparambil segretario del Pontificio Consiglio per la pastorale dei migranti e degli itineranti spiegando lo scopo del viaggio che sta realizzando in questi giorni nelle Filippine accompagnato da padre Bruno Ciceri incaricato dell'apostolato del mare in seno allo stesso dicastero. Dopo il tifone Haiyan del 7 novembre scorso il Pontificio Consiglio ha istituto un fondo speciale per finanziare progetti a beneficio della gente di mare delle aree interessate. Il cardinale presidente Antonio Maria Vegliò ha riferito che «questa campagna ha suscitato una commossa reazione di solidarietà da parte dei centri Stella maris di tutto il mondo e di numerose persone e fino a questo momento ci ha permesso di raccogliere una cifra del tutto ragguardevole».

Barack Obama rassicura l'Ucraina.  Cancellato il vertice del g8 con la Russia a Soci [ questi Gmos GENDER sono andati a distruggere la flotta russa del mar nero attraverso un golpe e parlano di che cosa? voi siete tutti testimoni questo è il pretesto perché hanno deciso a tavolino di fare la terza guerra mondiale! ] 25 marzo 2014. Il presidente statunitense davanti alla «Ronda di notte» di Rembrandt (Ap) Le azioni della Russia in Ucraina e in Crimea «minano le fondamenta dell'architettura della sicurezza globale e mettono in pericolo la pace e la sicurezza in Europa. Ucraina e Stati Uniti ribadiscono che non riconosceranno l'illegale tentativo della Russia di annettere la Crimea che è una parte integrante dell'Ucraina. Gli Stati Uniti continueranno ad aiutare l'Ucraina ad affermare la sua sovranità e l'integrità territoriale». È quanto ribadiscono oggi in una nota congiunta i Governi di Washington e di Kiev a margine della seconda giornata di lavori del summit sulla sicurezza nucleare a L'Aja in Olanda. E sempre a L'Aja i leader del G7 ovvero Stati Uniti Germania Gran Bretagna Francia Giappone Italia e Canada oltre ai rappresentanti dell'Unione europea come protesta per le iniziative definite inaccettabili di Mosca hanno deciso ieri che non incontreranno più il presidente russo Vladimir Putin finché «non cambierà comportamento». La prossima riunione si terrà a Bruxelles a giugno a sette. Niente g8 di Soci quindi.

L'esercito invisibile. L'Ilo rilancia l'allarme sulla condizione giovanile nel mondo. 25 marzo 2014. Una manifestazione di senza lavoro ad Atene (Reuters) Un esercito invisibile che non ha uniforme e non combatte nessuna guerra. Ma che lotta per il proprio futuro anche se le prospettive sono poco rassicuranti. È l'esercito dei giovani senza lavoro come li definisce l'Ilo l'Organizzazione mondiale del lavoro rilanciando i numeri sull'emergenza disoccupazione giovanile. Nel 2013 erano circa 745 milioni i disoccupati al di sotto dei 25 anni nel mondo quasi un milione in più rispetto all'anno precedente. Il tasso di disoccupazione giovanile su scala mondiale ha così superato il 13 per cento quasi tre volte quello degli adulti. Tra loro ci sono soprattutto quei giovani che non lavorano non studiano e non sono impegnati in nessuna attività formativa. Sono i Neet (Not in Education Employment or Training).fino al 28 marzo in quattro città francesi la Nuit des témoins

Dove essere cristiani può costare anche la vita. PARIGI. Il patriarca di Alessandria dei Copti Ibrahim Isaac Sidrak l'arcivescovo di Bangui Dieudonné Nzapalainga l'arcivescovo di Mossul dei Caldei Amel Shamon Nona il prete maronita libanese Samer Nassif la religiosa siriana Raghida Al Khouri: sono le personalità invitate alla sesta edizione della
Nuit des témoins che si svolge dal 24 al 28 marzo a Strasburgo Bordeaux Marsiglia e Parigi. L'iniziativa organizzata da Aide à l'Eglise en Détresse ha lo scopo di rendere
omaggio attraverso la preghiera e la testimonianza a tutti i cristiani discriminati o addirittura uccisi a causa della loro fede. Si è cominciato la sera di lunedì 24 a Strasburgo nella chiesa di SaintPierre-le-Jeune dove a presiedere la «Notte dei testimoni» è stato chiamato il vescovo ausiliare Christian Kratz. È stata poi la volta di Bordeaux martedì 25 nella cattedrale di Saint-André con il cardinale arcivescovo Jean-Pierre Ricard. Si continua poi a Marsiglia mercoledì 26 nella basilica del Sacré-Coeur con l'arcivescovo Georges Pontier e infine a Parigi venerdì 28 dove nella cattedrale di Notre-Dame si terranno prima una messa e poi una veglia guidate dal cardinale arcivescovo André Vingt - Trois. «Minacciati più volte preghiamo Dio di proteggere le chiese e le persone ma forti della nostra fede in Gesù Cristo e certi del nostro
amore per l'Egitto non lasceremo mai la nostra terra» ha dichiarato di recente monsignor Sidrak. Nella Nuit des témoins racconterà anche delle sessanta chiese saccheggiate e delle rappresaglie contro i copti seguite alla caduta del presidente Morsi e delle difficoltà nei rapporti fra cristiani e musulmani «a causa di una certa ignoranza». Il patriarca 58 anni conosce bene le sfide che il suo Paese si trova di fronte

Dopo aver studiato filosofia e teologia al Seminario maggiore di Maadi prima di diventarne il rettore ha preso poi la guida dell'Ufficio catechetico di Sakakini e infine della
cattedrale copta cattolica del Cairo. Eletto patriarca di Alessandria dei Copti il 15 gennaio 2013 è considerato un moderato. Non crede a una vera e propria persecuzione contro i cristiani ma non tace «le migliaia di violenze quotidiane che subiscono i copti in quanto copti» dalla richiesta di un semplice documento alla selezione in caso di assunzione. Massacri saccheggi violenze: nella Repubblica Centroafricana è questo da più di un anno il tragico bollettino quotidiano. A parlarne è stato chiamato l'arcivescovo di Bangui molto conosciuto in Francia Paese nel quale ha studiato teologia e dal quale ha lanciato di recentemente appelli alla comunità internazionale. Nella Repubblica Centroafricana un'escalation di violenza «mai vista in tutta la mia vita» ha dichiarato monsignor Nzapalainga. Gruppi armati hanno profanato luoghi di culto cristiani e preso di mira le loro proprietà. «Non abbiamo capito perché» ha detto il presule che assieme al pastore protestante e all'imam di Bangui è fortemente impegnato nel dialogo ecumenico e interreligioso con l'obiettivo della pace e della riconciliazione. Rifiuta le accuse facili e gli amalgami ingannevoli. A Natale il suo messaggio rivolto ai cristiani di buona volontà li esortava a «prendere coscienza della parte di responsabilità di ciascuno in tutti i mali di cui soffre la nazione» al fine di «dare il meglio di voi stessi per rafforzare la speranza». Monsignor Nona arcivescovo di Mossul dei Caldei parlerà invece della situazione dei cristiani in Iraq. «Siamo vittime di fondamentalisti venuti dai Paesi vicini per combattere gli infedeli» ammonisce il giovane presule (46 anni) prima parroco ad Alqosh la città dove è nato e poi docente di teologia al Collegio
pontificio di Erbil. In dieci anni di conflitto la comunità cristiana in Iraq ha perso più della metà dei suoi membri e ha visto attaccate una settantina di chiese. Ma «bisogna restare» afferma perché «la fede cristiana non è una teoria astratta» perché «dà un senso a questa vita di persecuzione fornendo la forza necessaria per sopportarla». La risposta alla violenza è «l'amore essere ancora più uniti avere reale coscienza della propria fede». Alla «Notte dei testimoni» anche padre Samer Nassir e suor Raghida Al Khouri. Il primo nativo di Deir el-Qamar in Libano villaggio che mette a contatto cristiani e drusi si soffermerà sul calvario vissuto dai cristiani orientali ma anche sulla loro vitalità e speranza. La religiosa parlerà invece del suo Paese la Siria dove i cristiani ma anche i musulmani moderati si sentono «annichiliti abbandonati»

CRISTIANI PERSEGUITATI. 4 marzo 2014. Oggi ci sono cristiani condannati perché hanno una Bibbia. "La Croce è sempre nella strada cristiana". E' quanto affermato da Papa Francesco nella Messa di stamani a Casa Santa Marta. Il Papa ha incentrato la sua omelia sulle persecuzioni dei cristiani e ha avvertito che oggi ci sono più martiri che nei primi tempi della Chiesa. Quindi ha affermato che la vita cristiana non è "un vantaggio commerciale" ma "è semplicemente seguire Gesù". Gesù aveva appena finito di parlare sul pericolo delle ricchezze e Pietro gli domanda cosa riceveranno i discepoli che hanno lasciato tutto per seguirlo. Papa Francesco ha svolto la sua omelia muovendo da questo confronto narrato dal Vangelo odierno e subito ha sottolineato che Gesù "è generoso". In verità risponde il Signore "non c'è nessuno che abbia lasciato" la famiglia la casa i campi che "non riceva già ora in questo tempo cento volte tanto". Forse ha commentato il Papa Pietro pensa che "andare dietro Gesù" sia una "bella attività commerciale" perché ci fa guadagnare cento volte tanto. Ma Gesù aggiunge che accanto a questo guadagno ci saranno persecuzioni: "Come se dicesse: 'Sì voi avete lasciato tutto e riceverete qui in terra tante cose: ma con la persecuzione!'. Come un'insalata con l'olio della persecuzione: sempre! Questo è il guadagno del cristiano e questa è la strada di quello che vuole andare dietro a Gesù perché è la strada che ha fatto Lui: Lui è stato perseguitato! E' la strada dell'abbassamento. Quello che Paolo dice ai Filippesi: 'Si abbassò. Si è fatto uomo e si abbassò fino alla morte morte di croce'. Questo è propria la tonalità della vita cristiana". Così anche nelle Beatitudini ha proseguito il Papa quando Gesù dice: "Beati voi quando vi insulteranno quando sarete perseguitati a causa del mio nome" "è una delle Beatitudini la persecuzione". I discepoli ha rammentato "subito dopo la venuta dello Spirito Santo hanno cominciato a predicare e sono cominciate le persecuzioni: Pietro è andato in carcere" Stefano è stato ucciso e poi "tanti discepoli fino al giorno d'oggi". "La Croce – ha ammonito – è sempre nella strada cristiana!" "Noi – ha ribadito – avremo tanti fratelli tante sorelle tante madri tanti padri nella Chiesa nella comunità cristiana" ma "anche avremo la persecuzione":

"Perché il mondo non tollera la divinità di Cristo. Non tollera l'annuncio del Vangelo. Non tollera le Beatitudini. E così la persecuzione: con la parola le calunnie le cose che dicevano dei cristiani nei primi secoli le diffamazioni il carcere… Ma noi dimentichiamo facilmente. Ma pensiamo ai tanti cristiani 60 anni fa nei campi nelle prigioni dei nazisti dei comunisti: tanti! Per essere cristiani! Anche oggi… 'Ma oggi abbiamo più cultura e non ci sono queste cose'. Ci sono! E io vi dico che oggi ci sono più martiri che nei primi tempi della Chiesa." Tanti fratelli e sorelle ha proseguito "che danno testimonianza di Gesù offrono la testimonianza di Gesù e sono perseguitati". Cristiani ha constatato con amarezza che non possono neppure avere la Bibbia con sé: "Sono condannati perché hanno una Bibbia. Non possono fare il segno della croce. E questa è la strada di Gesù. Ma è una strada gioiosa perché mai il Signore ci prova più di quello che noi possiamo portare. La vita cristiana non è un vantaggio commerciale non è un fare carriera: è semplicemente seguire Gesù! Ma quando seguiamo Gesù succede questo. Pensiamo se noi abbiamo dentro di noi la voglia di essere coraggiosi nella testimonianza di Gesù. Anche pensiamo - ci farà bene - ai tanti fratelli e sorelle che oggi - oggi! - non possono pregare insieme perché sono perseguitati; non possono avere il libro del Vangelo o una Bibbia perché sono perseguitati". Pensiamo ha detto ancora a quei fratelli che "non possono andare a Messa perché è vietato". Quante volte ha affermato "viene un prete di nascosto fra di loro fanno finta di essere a tavola a prendere un tè e lì celebrano la Messa" "perché non li vedano". "Questo – ha avvertito il Papa - succede oggi". Pensiamo ha concluso se siamo disposti "a portare la Croce come Gesù? A portare persecuzioni per dare testimonianza di Gesù" come "fanno questi fratelli e sorelle che oggi sono umiliati e perseguitati"; "questo pensiero ci farà bene a tutti". Alessandro Gisotti - Radio Vaticana ©riproduzione riservata

CRISTIANI PERSEGUITATI. 13 febbraio 2014. Libertà religiosa. più a rischio Negli ultimi anni vi è stato un continuo aumento delle violazioni commesse sia da attori governativi che non governativi contro individui e gruppi sociali attuati sulla base della loro appartenenza religiosa o della loro fede. È questo il quadro tracciato dal Rapporto 2013 sulla situazione della libertà di religione o fede nel mondo un dossier preparato dal Gruppo di lavoro sul tema del Parlamento europeo guidato dagli europarlamentari olandesi Dennis de Jong e Peter Van Dalen. Si tratta di un gruppo creato sulla scorta della decisione del Consiglio Ue del 2013 di varare delle linee guida per la tutela del diritto alla libertà di religione nel mondo. Il rapporto è stato presentato ieri a Bruxelles nel corso di una conferenza cui hanno partecipato anche rappresentanti della Commissione Usa sulla libertà internazionale di religione e rappresentanti della Piattaforma europea sull'intolleranza e la discriminazione religiosa. Secondo il rapporto sono 25 i Paesi di «particolare preoccupazione» 15 dei quali sono segnalati addirittura come «gravi violatori» della libertà di religione e fede (Cina Egitto Eritrea India Iran Iraq Corea del Nord Libia Mali Nigeria Pakistan Arabia Saudita Siria Tunisia e Uzbekistan). Per i cristiani in particolare «la Corea del Nord rimane il Paese più difficile al mondo»: tra 50mila e 70mila cristiani sono detenuti in «spaventosi campi di prigionia». Anche in Eritrea che pure riconosce cattolicesimo e ortodossia come fedi ufficiali risultano detenuti tra i 2mila e i 3mila cristiani. Altro Paese che vive una situazione a dir poco drammatica è la Nigeria dove tra il novembre 2011 e l'ottobre 2012 si sono avuti ben 791 dei 1.201 assassinii di cristiani registrati in tutto il mondo. Accanto alla prigionia si sono registrate nel mondo altre gravi forme di violenze per motivi religiosi come ad esempio il divieto di cambiare religione che è tuttora in vigore in 39 Paesi. In questo tipo di violazione della libertà primeggia l'India al cui interno ci sono vari Stati federali in cui è espressamente vietato abbandonare l'induismo. Delicato anche il cambio di religione in vari Paesi islamici come la Giordania ma soprattutto l'Egitto. Quest'ultimo Paese è segnalato nel rapporto anche per il quasi costante rifiuto di concedere l'autorizzazione alla costruzione di nuove chiese ai cristiani copti mentre in Iran dal 2010 si contano ben 300 arresti tra musulmani convertitisi al cristianesimo. Un caso estremo per le persecuzioni religiose è l'Arabia Saudita che presenta delle pesanti discriminazione per i cittadini o i residenti non-musulmani. Sulla scorta di queste informazioni il Gruppo di lavoro ha fortemente raccomandato all'Unione europea di dare alla questione della libertà religiosa un ruolo cruciale nel stabilire rapporti e nello stringere negoziati con i Paesi terzi. Giovanni Maria Del Re ©riproduzione riservata

CRISTIANI PERSEGUITATI. 8 gennaio 2014. Fede alla prova. Cristiani persecuzioni in aumento nel 2013. Il numero dei cristiani perseguitati per la loro fede è in aumento. Anche nel 2013 le violenze e le discriminazioni nei loro confronti sono cresciute. Il dato emerge anche dall'"Indice mondiale delle persecuzioni 2014" uno studio che classifica i 50 Paesi più colpiti dall'intolleranza realizzato dall'associazione Portes ouvertes France una ong di sostegno ai cristiani perseguitati. Associazione apolitica fondata nel 1976 Portes Ouvertes France realizza questo rapporto dal 1997. Nel 2013 scrive l'ong c'è stato un aumento generalizzato delle persecuzioni: L'Africa in particolare la cintura del Sahel "è diventata un campo di battaglia per la Chiesa" e c'è stato una sorta di "inverno cristiano proprio nei Paesi che hanno vissuto la primavera araba". La Corea del Nord si conferma per la dodicesima volta consecutiva il Paese in cui per i cristiani vivere è più pericoloso e precario; al secondo posto la Somalia dove tribù e clan musulmani assicurano la morte "a quasi tutti i cristiani che incontrano". La situazione non migliora nei Paesi arabi. Siria ed Egitto innanzitutto: la Siria passata dal 11esimo al terzo posto detiene il triste primato dei numero di cristiani assassinati (più della Nigeria secondo notizie desunte dalla stampa); l'Egitto è il Paese dove i cristiani hanno subito più violenze. L'estremismo islamico si conferma il fattore più insidioso. L'aumento delle persecuzioni si nota particolarmente negli Stati falliti quelli cioè in cui il potere centrale stenta ad assumere pienamente il suo ruolo: oltre alla Somalia e alla Siria l'Iraq l'Afghanistan il Pakistan lo Yemen e ora anche la Repubblica Centrafricana.
Tra gli altri Paesi in cui i cristiani sono sotto pressione troviamo le Maldive l'Arabia Saudita l'Iran la Libia l'Uzbekistan il Qatar. ©riproduzione riservata

27 dicembre 2013. Libertà religiosa. Martirio via dei cristiani. EUROPA Nel nome del "laicismo" si contrasta ogni radice. «Accade» che i cristiani siano apertamente avversati «anche in Paesi e ambienti che sulla carta tutelano la libertà e i diritti umani ma dove di fatto i credenti e specialmente i cristiani incontrano limitazioni e discriminazioni». La nota del Papa ieri all'Angelus fa risuonare anche i numerosi episodi in Europa dove la negazione del cristianesimo come dimensione pubblica va dai Paesi nei quali sono banditi gli auguri di Natale come la Gran Bretagna a quelli dove la semplice esibizione durante un tg di una piccola croce attaccata a una catenina può costare il posto a una giornalista com'è accaduto poco più di un mese fa in Norvegia. I cristiani sono oggi osteggiati in Francia: qui la Chiesa sta ricordando al governo Hollande impegnato a legalizzare l'eutanasia dopo le nozze gay che «né la Repubblica né lo Stato né i medici sono proprietari della vita umana» come ha ammonito la vigilia di Natale l'arcivescovo di Lione cardinale Barbarin. Ma sono tempi difficili anche per i cristiani in Belgio dove sono gruppi di credenti ad animare l'opposizione al progetto di legge per estendere l'eutanasia ai bambini. Aperto dileggio affrontano i credenti spagnoli che sostengono il ripristino della legge sull'aborto ripulita dalle liberalizzazioni di Zapatero. Situazione analoga in Croazia dove la Chiesa ha guidato la grande – e contestata – iniziativa per la difesa della famiglia con la riforma referendaria della Costituzione. Francesco Ognibene

NIGERIA Il fondamentalismo del Nord innesca la caccia ai fedeli. Nell'Africa sub-sahariana la Nigeria centro-settentrionale rappresenta da tempo una delle regioni più pericolose per la comunità cristiana. Le violenze sono aumentate radicalmente con gli attacchi degli jihadisti di Boko Haram una setta formatasi nella città nord-orientale di Maiduguri che ha l'obiettivo di portare nel Paese una versione molto più estrema della sharia (la legge coranica). Negli ultimi quattro anni quelli che a volte sono definiti i «taleban nigeriani» hanno preso di mira soprattutto leader civili e luoghi di culto cristiani. I dati ufficiali parlano di almeno 3.600 morti dal 2009 in gran parte cristiani.
La maggior parte degli attentati di Boko Haram sono avvenuti nel nord della Nigeria a maggioranza islamica costringendo migliaia di cristiani a dirigersi verso sud. Lo Stato centrale del Plateau è però spesso teatro di scontri tra le comunità musulmana contro quella cristiana o tra i militanti e le autorità. I qaedisti hanno anche colpito più volte le chiese a Natale. Quest'anno dopo una serie di attacchi dell'esercito ai militanti il 24 dicembre nel nord-est del Paese e grazie all'innalzamento del livello di sicurezza in tutto il territorio non ci sono stati attentati. Matteo Fraschini Kofi

MEDIO ORIENTE La Terra Santa è l'epicentro di un lungo esodo forzato. Sono solo 154mila i cristiani che abitano oggi la Terra Santa dentro i confini di Israele. L'80% della minoranza cristiana sono arabi altri sono congiunti di ebrei a cui vanno aggiunti circa 30mila lavoratori stranieri e i cristiani palestinesi di Gerusalemme Est. Davvero un "piccolo gregge" nello Stato di Israele che conta circa 8milioni di abitanti (6milioni di ebrei e oltre un milione e mezzo di arabi). Nazaret è la città con più alto numero di cristiani seguita da Haifa e Gerusalemme: piccolissime comunità come agonizzanti e che da decenni ormai lottano contro il male endemico della fuga all'estero e della diaspora a causa di violenze e di un ambiente culturalmente ostile in tutto il Medio Oriente. Considerando i flussi migratori i cristiani in Israele aumentano ogni anno dello 09%. Un dato inferiore sia rispetto agli ebrei (+ 17%) che rispetto ai musulmani (+ 27%) e che in prospettiva rende ancora più esigua la presenza cristiana. La minoranza presenta un alto tasso di istruzione e percentuali di accesso all'università superiori a quelli nazionali. Un'istruzione che paradossalmente potrebbe incentivare l'emigrazione qualificata: il rischio infatti è che i luoghi santi si trasformino in futuro dei musei perfettamente conservati ma senza comunità vive. Una tentazione quella della fuga condivisa da decenni pure in Egitto dove risiede la minoranza copta come in Siria e Libano. Luca Geronico

IRAQ Ancora sangue a Baghdad la comunità cerca "nornalità". A Baghdad la violenza non ha risparmiato nemmeno il giorno di Natale. Nel pomeriggio due bombe sono esplose nella zona di Dura uccidendo 25 persone e ferendone 56. Una strage – l'ennesima –non rivendicata da alcun gruppo. Eppure data la vicinanza della chiesa di San Giovanni le autorità avevano pensato che si trattasse di un attacco settario contro la minoranza. Un'ipotesi smentita subito dopo da monsignor Shlemon Warduni vescovo ausiliare della capitale. L'agguato – ha precisato il pastore in un'intervista a "Radio Vaticana" – «non era diretto ai cristiani. Non dobbiamo mescolare le cose – ha aggiunto il pastore –: l'attentato è avvenuto nel giorno di Natale ma non perché è Natale. Secondo il ministero dell'Interno l'obiettivo dei terroristi era il mercato di Athorien particolarmente affollato a quell'ora del mattino. È stato un anno difficile per l'Iraq che ha assistito a una devastante ondata di violenza settaria. Le ultime stime delle Nazioni Unite parlano di oltre 8mila morti da gennaio una "cifra da 2006" quando dopo la caduta di Saddam Hussein la violenza confessionale esplose in tutta la sua ferocia. Ad acuire le violenze – un conflitto civile non dichiarato – le proteste contro il governo dello sciita Maliki accusato di favorire la sua comunità a discapito dei sunniti.

PAKISTAN Asia Bibi icona della blasfemia. E l'India colpisce anche i pastori. Un altro anno nero per i cristiani e le minoranze religiose del Pakistan. A partire da Asia Bibi che resta in carcere in attesa del giudizio d'appello a tre anni dalla condanna a morte per blasfemia. Su tutti il peso dei conflitti e della violenza endemica di un Paese di 180 milioni di abitanti che va affondando nei suoi contrasti etnici settari e di interessi contrapposti con un crescente impatto del terrorismo sia quello alimentato dai movimenti jihadisti come al-Qaeda sia quello taleban di matrice locale. Pesa però anche una legge (cosiddetta "anti-blasfemia") usata come un ariete per minare i diritti delle minoranza religiose o dell'islam non integralista. Una situazione che da tempo esporta violenza di pretesto religioso oltreconfine nell'immensa India dove a sua volta il radicalismo di matrice induista rivendica anche in politica un ruolo che confermi radicati privilegi. Proprio per la difesa degli ultimi nel tradizionale sistema di caste e gruppi emarginati (dalit) la Chiesa indiana subisce pressioni e ingiustizie. Come l'11 dicembre quando l'arcivescovo di Delhi monsignor Anil Couto è stato fermato con decine di sacerdoti suore e attivisti durante una marcia per chiedere al governo che confermi anche per i battezzati i benefici riconosciuti ai dalit di fede induista.
Stafano Vecchia